laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Inizia sabato il Mese delle Missioni

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sabato prossimo inizia il mese di ottobre, dedicato ogni anno dalla Chiesa alla riflessione, sensibilizzazione e sostegno dell’impegno missionario. Come sempre, la diocesi concorre alle iniziative missionarie con alcune importanti celebrazioni. In particolare ne sono in programma tre:

* Giovedì 20 ottobre, dalle 9 alle 19, in preparazione alla Giornata missionaria mondiale, si terrà l’Adorazione eucaristica nella cappella del Centro missionario diocesano, in via Don Minzoni 56 alla Spezia (piano terra);

* Venerdi 21 ottobre alle 21, sempre in preparazione alla Giornata missionaria, nella cattedrale di Cristo Re alla Spezia, il vescovo Luigi Ernesto Palletti presiederà la tradizionale Veglia di preghiera missionaria, preparata in collaborazione con la Caritas e con l’ufficio diocesano “Migranti”;

* Domenica 23 ottobre, in tutte le chiese della diocesi, sarà celebrata la Giornata missionaria mondiale, quest’anno deidcata al tema “Nel nome della misericordia”, in linea con l’attuale Anno santo straordinario della misericordia.

Anche quest’anno il materiale utile all’animazione del mese missionario non giungerà direttamente alle singole parrocchie, ma ne arriverà soltanto, insieme alla rivista “L’animatore missionario”, un campione (una bustina per le offerte, un manifesto, un salvadanaio). Il quantitativo necessario per le singole comunità dovrà essere prelevato presso il Centro diocesano, che, in questo particolare mese missionario, sarà aperto ogni settimana come segue: il martedi ed il giovedi dalle10 alle 12; il mercoledi ed il venerdi dalle16 alle 17. Per ogni chiarimento o difficoltà, si può telefonare negli orari indicati, oppure lasciare un messaggio, al numero 0187.739212. Il “mese missionario” è anche, ogni anno, occasione di preghiera e di amicizia nei confronti dei missionari e delle missionarie originari della diocesi che operano in diverse parti del mondo. Mentre la raccolta che si fa in occasione della Giornata missionaria mondiale, come è noto, è dedicata alle iniziative delle Pontificie opere missionarie, è invece durante la “Quaresima di carità” che una delle intenzioni a livello diocesano è sempre rivolta ad una iniziativa missionaria: quest’anno, ad esempio, è stato aiutato il religioso passionista padre Claudio Moscatelli, originario di Sesta Godano, che guida una missione a Karungu, nel Kenya.

C’è un po’ di Spezia nelle missioni indiane delle suore Luigine: un incontro venerdì prossimo

L’associazione di cooperazione e sostegno a distanza “Nuovo cammino” propone a tutti un incontro pubblico che si terrà venerdì prossimo alle 17, alla Spezia, nella sala multimediale di Tele Liguria Sud. Interverrà suor Damiana Elamthuruthil (nella foto), suora indiana appartenente alla Congregazione delle suore di San Luigi Gonzaga, già madre generale e ora responsabile del “sostegno a distanza” promosso appunto da “Nuovo cammino”. Le suore “Luigine” sono note alla Spezia in quanto per molti anni tennero aperta, in via XX Settembre, la scuola elementare cattolica “Don Rubino”. “Nuovo cammino”, a sua volta, attiva alla Spezia sin dal 1981 e da due anni Onlus, sostiene il lavoro di promozione umana e sociale svolto in India dalle suore, mediante invio di medicinali, di materiale didattico, e visite alle missioni, affiancando anche l’attività di sostegno a distanza di bambini e ragazzi nel loro percorso scolastico. Venerdì sarà possibile avere informazioni di prima mano da una persona che opera da oltre quarant’anni nelle regioni più povere dell’India in favore delle donne, dei bambini e delle famiglie. L’incontro fa seguito alla proiezione, avvenuta in anteprima al cinema “Il nuovo”, del film “Malala”, storia della studentessa pakistana che, amante dello studio e con la passione per la giustizia, non si è arresa a chi voleva impedirle di andare a scuola.

Giubileo vicariale

Le parrocchie del vicariato urbano I della Spezia (centro città) celebreranno domenica 16 ottobre il Giubileo vicariale, invitando tutti i fedeli. L’iniziativa, di fatto, vedrà l’intero centro cittadino del capoluogo provinciale coinvolto in questa esperienza di fede e di annuncio cristiano, nel segno della misericordia. In vista dell’evento giubilare, al quale le diverse parrocchie lavorano già da tempo, sono stati predisposti appositi incontri preparatori per i vari settori nei quali si articola l’azione pastorale. La commissione vicariale per la catechesi, in particolare, propone ai catechisti ed alle catechiste che si dedicano alla preparazione dei ragazzi per la Prima Comunione e per la Cresima un incontro che si terrà mercoledì prossimo alle 17 nei locali della cattedrale di Cristo Re. Verranno anche discusse prospettive e metodologie per un lavoro comune a livello di vicariato in questo delicato settore della pastorale. I partecipanti ai gruppi parrocchiali relativi alla terza età si incontreranno invece giovedi 6 ottobre alle 16, nella parrocchia di Nostra Signora della Salute in piazza Brin, mentre i gruppi per la pastorale delle persone adulte lo faranno venerdì 7 ottobre alle 21 nella parrocchia di Pegazzano. Sabato 8 ottobre alle 17, in piazza Mentana, è previsto un incontro pubblico per i giovani dai 15 ai 25 anni. Giovedì 12 ottobre, infine, all’oratorio salesiano di via Roma si terrà l’incontro per i ragazzi dai 6 ai 14 anni. Il Giubileo, domenica 16 ottobre, sarà vissuto in forma di pellegrinaggio attraverso le vie della città. La partenza sarà alle 15 dalla chiesa abbaziale di Santa Maria, in piazza Beverini, con percorso di preghiera sino alla cattedrale di Cristo Re, dove ci sarà l’ingresso della “porta santa”.

Giubileo catechisti e insegnanti

E’ stato fissato per mercoledì 12 ottobre, alla Spezia, il Giubileo dei catechisti e degli insegnanti di religione. La celebrazione, presieduta dal vescovo, inizierà alle 15.30 nel salone Fanelli e si concluderà alle 18 con la Messa nella cattedrale di Cristo Re.

Pellegrinaggio mensile

Si terrà sabato prossimo primo ottobre, il pellegrinaggio mariano mensile della diocesi. In questo mese di ottobre il pellegrinaggio avrà come mèta la chiesa succursale di Santa Maria Assunta nella parrocchia di Piazza di Deiva. Il ritrovo sarà alle 8 presso la chiesa parrocchiale di San Lorenzo in Castagnola, da cui i fedeli, insieme al vescovo, raggiungeranno la chiesa mariana in località “Pian della Madonna”. Alle 8.30 il vescovo Luigi Ernesto Palletti presiederà la celebrazione della Messa. Seguirà un ristoro per tutti. Alle 6.45 un pullman partirà dalla Spezia (piazza Europa) per raggiungere Castagnola via autostrada.

Adorazione eucaristica

Adorazione eucaristica per le vocazioni alla vita consacrata giovedì prossimo 29 settembre alla Spezia. Si terrà, con inizio alle 21, nella chiesa del monastero di clausura delle monache Carmelitane, ai Pagliari. Tutti sono invitati.

Celebrazioni del vescovo

Il vescovo diocesano giovedì prossimo 29 settembre alle 11, festa di San Michele arcangelo, celebra la Messa per la Polizia di stato nella chiesa di Bottagna, che a San Michele è dedicata. Sabato alle 11 celebra invece Messa a Castiglione Vara per la festa di San Remigio e alle 18 al Limone per la festa di Santa Teresa del Bambino Gesù.

Il vescovo alla Pia Casa

Martedì 27 settembre alle 11.30 il vescovo sarà alla Pia Casa di misericordia, la scuola cattolica delle Figlie della carità in salita Quintino Sella, alla Spezia. Monsignor Palletti celebrerà la Messa di inizio anno scolastico per alunni, insegnanti e genitori.

La devozione al sangue di Cristo e la via francigena

La riscoperta dei percorsi della Via Francigena – l’antica strada che nel medioevo collegava la Francia del nord con Roma e che aveva in Lunigiana uno dei suoi snodi principali – ha di sicuro, come avvenuto negli ultimi due decenni, un valore di carattere turistico e quindi economico, ma non può prescindere da una cultura che affonda le sue radici nella storia e nelle tradizioni cristiane. Lo si è visto giovedì scorso a Sarzana, dove la Regione Liguria, settore cultura e spettacolo, ha presentato “Arte e devozione nella terra della Luna”, un percorso “web” incentrato proprio su quanto nel corso dei secoli si collegò ai percorsi della Francigena. La Regione, rappresentata dai funzionari Pia Spagiari e Francesca Carosio, ha voluto organizzare l’evento – svoltosi in collaborazione con il Fai, Fondo italiano per l’ambiente, con l’Istituto internazionale di studi liguri, sezione lunense, e con alcuni comuni della zona – in due momenti, il primo dei quali si è svolto nella basilica di Santa Maria Assunta, antica cattedrale di Luni – Sarzana. L’evento si è così incentrato sul riconoscimento del valore religioso, storico e culturale della reliquia del Preziosissimo Sangue, che la tradizione vuole sia giunta a Luni alla fine dell’ottavo secolo. La presenza della reliquia è dunque precedente alla stessa Francigena, almeno nella sua funzione consolidata, che inizia con l’epoca carolingia: lo ha messo bene in rilievo monsignor Piero Barbieri, parroco e presidente del capitolo, che alla devozione al Sangue di Cristo ha dedicato studi importanti e un volume di recente ristampato. Prima di lui Egidio Banti, presidente del centro “Niccolò V”, aveva sottolineato il rapporto stretto tra i percorsi della Francigena e gli sviluppi storici che dalla decadenza di Luni portarono alla città di Sarzana. Il secondo momento dell’evento si è poi svolto presso il “Loggiato”, dove è stato mostrato il nuovo sito web predisposto dalla Regione.

Anniversario sacerdotale

Don Sergio Lanzola, parroco di San Pietro a Mazzetta, ricorda mercoledì prossimo 28 settembre i venticinque anni di ordinazione sacerdotale. Alle 18 celebrerà la Messa di ringraziamento, alla quale, nel salone parrocchiale, seguirà un rinfresco. Il giorno dopo, sempre alle 18, celebrerà Messa nella chiesa parrocchiale di Lerici, dove è stato battezzato. Sarà quindi festeggiato dai suoi compaesani. Auguri e … “ad multos annos” !

Concerto di beneficenza per il monastero

Un concerto pianistico di beneficenza a favore del monastero benedettino di Santa Maria del mare si terrà martedì prossimo 27 settembre alle 19 presso lo stesso monastero a Castellazzo, sulle colline che sovrastano la città della Spezia. Il pianista professor Antonio Camponogara eseguirà musiche di Liszt, Debussy e Ravel. Tutti sono invitati.

Si è spento Giovanni Battolla

Cordoglio a Piana Battolla per la morte improvvisa del dottor Giovanni Battolla, avvenuta nella sua abitazione all’età di ottantadue anni. Funzionario dell’ASL della Spezia, aveva militato a lungo nella Democrazia cristiana, poi nel Partito popolare e nel Partito democratico. Dal 2004 al 2009 è stato sindaco di Follo. I funerali sono stati celebrati dal parroco don Filippo Santini. Alla vedova e alle figlie le nostre condoglianze.

Cordoglio per Mimma 

Si è spenta a Sarzana all’età di settantaquattro anni Mimma Ratti Debrazzi. Insegnante di matematica, era molto nota e apprezzata in città. Per anni, andata in pensione, aveva collaborato con le attività sociali e culturali della parrocchia di Santa Maria Assunta. I funerali, celebrati dal parroco monsignor Piero Barbieri, hanno visto una larga partecipazione di persone. La salma è stata poi tumulata a Vezzano Basso. Al marito, ai figli e ai familiari tutti le nostre condoglianze.

Il libro di Giovanna Bono

L’ultimo libro della scrittrice Giovanna Bono, molto legata alla Val di Vara e al comune di Carrodano, è stato presentato martedì scorso alla Spezia. Si tratta, come sanno i lettori di “Spezia 7”, di un poemetto dedicato alla piccola chiesa della Madonna del Soccorso. A presentarlo al Museo etnografico di via del Prione sono stati, oltre all’autrice, Giacomo Paolicchi e Paolo Bertini, di fronte a un pubblico attento ed interessato.

Gli artisti spezzini reinterpretano Van Gogh

La nuova stagione espositiva del circolo culturale “Angiolo Del Santo”, che in via Don Minzoni 62 alla Spezia è sede dell’Unione cattolica artisti italiani, si avvia sabato prossimo primo ottobre alle 17 con la collettiva ispirata a un noto aforisma di Vincent Van Gogh. “Sogno di dipingere e poi dipingo il mio sogno” è infatti il titolo della rassegna, che la vivace sezione spezzina degli artisti cattolici, presieduta da Guido Barbagli, invita a visitare sino al 15 ottobre (da martedì a sabato, dalle 17.30 alle 19). Il pensiero del celebre pittore olandese è stato interpretato da Gloria Augello, Rosella Balsano, Guido Barbagli, Luigina Bo, Antonella Boracchia, Ferdinando Brogi, Umberta Forti, Gianni Framarin, Giuliana Garbasi, Neddi Gianrossi, Anna Maria Giarrizzo, Enrico Imberciadori, Mario Maddaluno, Marisa Marino, Sergio Maucci, Nina Meloni, Fabrizio Mismas, Pierluigi Morelli, Graziella Mori, Cettina Nardiello, Maria Pia Pasquali, Marina Passaro, Malia Pescara Di Diana, Maria Luisa Petri, Mirella Raggi, Rosa Maria Santarelli, Giovanni Santernetti, Nicol Squillaci e Maria Rosa Taliercio. La mostra sarà introdotta dal critico Valerio Cremolini.

Più informazioni su