laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Prima Unione Civile alla Spezia

Più informazioni su

Soddisfazione del gruppo consiliare Sinistra Unita per il Socialismo europeo.

LA SPEZIA – A celebrarla due giorni fa, nel Palazzo comunale  è stata la massima autorità politica della nostra città, il sindaco della Spezia Massimo Federici,  che ha “unito civilmente”  due nostri concittadini Andrea e Vittorio.

La legge sulle Unioni Civili rappresenta una conquista fondamentale per il riconoscimento a lungo atteso di una serie di diritti legati alla convivenza e all’unione sentimentale, tanto per le coppie omosessuali quanto per quelle eterosessuali che scelgono di non sposarsi.

Insieme agli auguri vivissimi per i nuovi “coniugi”,  esprimiamo il nostro plauso all’Amministrazione che si è rapidamente adeguata alle nuove disposizioni ed è stata in grado di corrispondere, nei tempi previsti, alle richieste di unione civile pervenute. La prima è stata quella costituita. Altre sono già in programma  unioni nelle prossime settimane.

La nostra città, è da sempre contro ogni forma di discriminazione, che spesso si associa alla negazione e al non riconoscimento dei diritti delle persone. Ecco perché la prima unione civile di La Spezia, al pari di quelle che si costituiranno in futuro e di quelle che si stanno formalizzando in tante altre città italiane, costituisce una tappa storica nella lunga battaglia per la conquista dei diritti soprattutto per gli omosessuali. Un percorso che alla Spezia è iniziato con provvedimenti quali la mozione istituente il Registro per Trascrizione del matrimonio tra persone dello stesso sesso celebrato all’estero, l’odg relativo alla delibera per il Registro  delle Unioni Civili  e le mozioni contro  l’omofobia, per celebrare la “Giornata internazionale contro l’omofobia” il 17 maggio di ogni anno”  e per aderire alla rete Rete RE.A.DY (Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere).

In tutte queste iniziative consiliari  il nostro gruppo è stato impegnato, in linea con la tradizione socialista del riconoscimento dei diritti delle persone, come elemento portante e propositivo, impegno che non si  esaurisce di certo con il riconoscimento delle Unioni Civili  ma  che continuerà nei prossimi mesi con altre iniziative,   sia contro la mistificazione della cosidetta teoria  Gender  che per  richiedere al Governo di legiferare al più presto   una legge per le adozione a favore delle coppie gay.

Masia Roberto
Manfredini Paolo
Sinistra unita per il Socialismo europeo

Più informazioni su