laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’ avversaria: Ascoli, battere un picchio al campionato

Più informazioni su

Una sola vittoria, troppi pareggi e un gioco che ancora stenta: al Del Duca il club di Aglietti cerca lo scatto. Tifosi e Cacia permettendo. 

LA SPEZIA – Soffrire, ma senza troppi patemi: dopo la salvezza acciuffata all’ultima giornata, l’obiettivo stagionale dell’Ascoli è migliorare il quindicesimo posto del campionato 2015 – 2016, possibilmente senza troppe altalene.

Rispetto allo scorso torneo non c’è più Davis Mangia sulla panchina del Picchio, sostituito da un Alfredo Aglietti reduce dall’ottimo cammino con la Virtus Entella.

Tecnico esperto, conoscitore della B, l’ex Mister di Empoli e Novara ha sin qui raccolto sette punti, frutto di una vittoria, una sconfitta e ben quattro pareggi: dato, quest’ultimo, che mette in rilievo come i marchigiani siano tra le squadre più affezionate al segno X.

I soli tre punti sin qui conquistati grazie al due a zero sul Vicenza non possono però bastare ai bianco neri, visto e considerato la brevità di una classifica sempre imprevedibile. Ecco perchè il posticipo domenicale con lo Spezia potrà dire molto sul futuro del club di Patron Bellini.

A complicare i piani di riscatto sono però due brutte notizie: la prima riguarda il probabilissimo stop di bomber Cacia, alle prese con fastidi alla caviglia – già caldo Favilli –  mentre la seconda è lo sciopero dei supporter ascolani, in protesta contro le norme di sicurezza del Club, giudicate troppo restrittive. La mediazione dell’amministratore unico Cardinaletti dovrebbe comunque in queste ore andare nella direzione di una riappacificazione tra le parti in causa.

Età media 24 anni, 4-3-3 il modulo utilizzato, sei gol fatti, cinque subiti e uno spezzino, classe 97′, cresciuto nelle giovanili delle Aquile di nome Cassata: questi i numeri e le curiosità del prossimo avversario dei bianchi.

Andrea Licari

 

Più informazioni su