laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Piantagione di marjuana nascosta tra la vegetazione di Quiliano

Più informazioni su

SAVONA – I finanzieri del Comando Provinciale di Savona hanno tratto in arresto un savonese, C.G. di cinquant’anni, per produzione e traffico di sostanze stupefacenti.

L’operazione, che trae spunto dal recente potenziamento del dispositivo dinamico permanente di contrasto ai traffici illeciti, si è sviluppata tra i boschetti di Quiliano, ove tra la rigogliosa vegetazione venivano rinvenute 36 piante di cannabis.

Il responsabile trovato sul posto che procedeva all’innaffiamento e che si attribuiva la proprietà delle piante, veniva tratto in arresto in flagranza di reato.

Cautelata l’area, le operazioni si estendevano poi presso l’abitazione del soggetto, ove veniva individuato il “laboratorio” per l’essicamento ed il successivo confezionamento della marjuana.

Oltre quattromila di semi, riposti in barattoli, risultavano pronti per essere interrati. Questi ultimi, unitamente a circa dodici kg di foglie di cannabis, lampade e attrezzature per rendere “sottovuoto” le confezioni dello stupefacente venivano sottoposti a sequestro.

Per l’arrestato è stato disposto il giudizio per direttissima.

L’attività delle Fiamme Gialle savonesi, finalizzata alla ricerca, prevenzione e repressione della produzione e del traffico di sostanze stupefacenti, continua senza sosta attraverso il supporto del “reticolato” operativo che interessa le maggiori arterie della città, non escludendo i Comuni dell’entroterra.

L’operazione rientra in un più ampio piano di controllo economico del territorio, attuato attraverso mirati servizi di pattugliamento, al fine di pervenire ad un effettivo e sostanziale rafforzamento dell’attività preventiva, basato anche sugli input informativi dei Reparti territoriali, lungo le arterie di comunicazione della Provincia potenzialmente esposte a rischio di essere interessate da traffici illeciti di varia natura.

Più informazioni su