laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Pontremolese: Caleo (PD): «Tempo forse già scaduto, Regione si svegli»

Più informazioni su

E ministro Delrio riallochi nella legge di stabilità fondi per primo sub-lotto

ROMA – Dichiarazione del senatore del Pd Massimo Caleo, vicepresidente della Commissione Ambiente, eletto in Liguria. 
“Dopo aver depositato  l’ennesima interrogazione sulla realizzazione della ‘Pontremolese’, sono stato contattato direttamente dal viceministro alle infrastrutture, Riccardo Nencini,  il quale mi ha confermato che, dopo l’incontro del 20 aprile scorso per il completamento, le Regioni Liguria, Emilia Romagna e Toscana non si sono più interessate all’argomento, disattendendo la richiesta di predisposizione di un protocollo d’intesa e d’intenti da parte del ministero.  Il tempo è ormai scaduto: l’obiettivo era il reperimento di fondi a partire dalla prossima legge di bilancio per  il finanziamento del raddoppio della linea ferroviaria. Per questo motivo chiedo all’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture  e ambiente della mia Regione, Giacomo Raul Giampedrone e al Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che avevano fatto del completamento di questa importante opera strutturale uno degli slogan principali della loro campagna elettorale, di iniziare a farsi carico di questo impegno preso con i cittadini. Io ho fatto tutto quello che era in mio potere per sensibilizzare il governo sull’urgenza e sull’opportunità che il completamento di quest’opera avrebbe prodotto, nonché sul reperimento delle risorse da mettere nella legge di bilancio.
Se questa opportunità sarà mancata, il fallimento sarà imputabile solo alle Regioni che in tutto questo tempo non sono state in grado di predisporre un protocollo d’intesa.  Chiedo quindi al Presidente della Regione Liguria e all’assessore Giampedrone di attivarsi con le altre Regioni per la predisposizione di questo documento nel più breve tempo possibile.
Chiedo inoltre al ministro alle infrastrutture e ai trasporti, Graziano Del Rio, almeno di riallocare nella legge di bilancio i 234,6 milioni di euro già stanziati dal governo Monti, necessari per la realizzazione del primo sub-lotto Parma-Vicofertile dell’intervento di raddoppio della linea ferroviaria “Pontremolese”.
Sarebbe un primo segnale positivo per un territorio che con il sistema della portualità ha dato vita ad un importante modello di sviluppo, che va supportato con la realizzazione di quelle opere infrastrutturali strategiche, come la ‘Pontremolese’, che lo metterebbero in comunicazione con i maggiori canali logistici europei”.

Più informazioni su