laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I Musei Civici della Spezia partecipano alla Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo foto

Più informazioni su

9 ottobre 2016, F@Mu 2016 | Giochi e Gare al Museo. 

LA SPEZIA – Una data importante, inserita nel programma di Museoland, è quella di domenica 9 ottobre, in cui i Musei spezzini aderiscono all’iniziativa nazionale F@Mu 2016 |, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo; su tutto il territorio del Paese musei, fondazioni ed esposizioni temporanee si apriranno alle famiglie con attività didattiche, giochi a tema, iniziative speciali. Un giorno in cui poter visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia. Quest’anno la F@Mu propone un tema conduttore, da cui i musei potranno trarre ispirazione per l’organizzazione delle proprie attività didattiche: Giochi e Gare al Museo, che diventando il simbolo intorno a cui far ruotare tutte le attività della Giornata unirà idealmente tutti i musei aderenti, le famiglie partecipanti, e veicolerà l’incontro delle diverse culture, favorendo l’instaurarsi di relazioni tra adulti e bambini anche di diverse etnie. Il Duemilasedici è un anno olimpico. Quest’estate ha visto il rinnovarsi della competizione atletica più nota e famosa, che ha visto la sua prima edizione nell’antica Grecia, nel 776 a.C. Le Olimpiadi antiche erano qualcosa di profondamente integrato nella società e nella cultura: coinvolgevano aspetti religiosi, politici, economici. Le gare costituivano un momento di grande partecipazione e condivisione per la comunità: persino i conflitti bellici si interrompevano per consentirne lo svolgimento e la partecipazione. La Giornata delle Famiglie al Museo vuole legarsi quest’anno ad una ricorrenza così importante proponendo un tema che sia riconducibile alla GARA vista come GIOCO, singolo o di SQUADRA e come occasione in cui confrontarsi con gli altri cercando di dare il meglio di sé: i musei per un giorno diventeranno stadi e palestre, luoghi interattivi in cui allenare la mente. Giocando, gareggiando, confrontandosi i più piccoli, sostenuti nell’impresa dai familiari, i bambini potranno apprendere l’arte, la storia, la scienza, le tradizioni; una mente allenata e ben esercitata, proprio come il corpo di un atleta, sarà reattiva e pronta ad affrontare sfide culturali sempre più difficili.

I Musei della Spezia hanno aderito entusiasticamente a questa iniziativa nazionale proponendo percorsi e laboratori gratuiti per le famiglie con un programma che copre l’intera giornata pensato apposta per l’occasione.

Tutte le attività sono gratuite per bambini e genitori.

Ecco nel dettaglio il programma offerto dai nostri musei:

Museo Civico ‘Amedeo Lia’ ■ Dalle ore 10.00 alle ore 12.00

Il Gioco Spirito della Vita: usi e passatempi dal Medioevo al Settecento

Partendo dall’osservazione di opere conservate al Museo, il percorso conduce alla scoperta di alcuni giochi e passatempi più comuni e meno noti di adulti e bambini dal Medioevo al XVIII secolo. I partecipanti, al termine della visita guidata, momenti di gioco e di gara secondo lo spirito ludico e agonistico del passato

CAMeC ■ Dalle ore 11.00 alle ore 12.30

Giochiamo con l’onda. La fisica incontra l’arte Vittorio Grandi, ingegnere della NATO con la coop. Artemisia vi faranno giocare con la visualizzazione dei fenomeni ondosi, attraverso l’utilizzo di strumenti meccanici, e del suono attraverso la tecnologia digitale. Successivamente, ascoltando musica ritmica e melodica, i partecipanti rappresenteranno il proprio mondo emotivo attraverso linee, forme e colori.

Museo del Castello San Giorgio ■ Dalle ore 15.30 alle ore 18.00

Mettiamoci in gioco…alla maniera dei Romani!

Un divertente pomeriggio in cui bambini e genitori si “incontreranno” e “scontreranno” in quegli stessi giochi che in epoca romana appassionavano grandi e piccoli. Guidati dagli operatori della Coop Zoe, i partecipanti gareggeranno con le noci nel Ludus castellorum e nel Delta; si cimenteranno poi nel Ludus latrunculorum, un antenato della dama, molto amato dai soldati. Costruiranno infine la propria tabula lusoria gioco munita di pedine, con cui continuare a divertirsi con la storia anche a casa.

CAMeC ■ Dalle ore 16.30 alle ore 18.00

Giocare a fare: il teatrino di Baj

Un laboratorio, a cura della Coop Zoe, per scoprire gli stravaganti personaggi di Enrico Baj e trasformarli in marionette, inventando tante storie che potranno essere ambientate all’interno di un teatrino.

Museo Etnografico ■ Dalle ore 15.00 alle ore 16.30

Gioca e impara al museo

Come giocava un bambino nella Lunigiana dell’Ottocento? Dopo una visita alle collezioni, in una divertente e istruttiva fase laboratoriale ogni bambino realizzerà, guidato dagli operatori Zoe, con materiali naturali o di riuso, un proprio semplice gioco ispirato a quelli in voga un tempo nel nostro territorio.

I recapiti per le inoformazioni sono:

CAMeCCentro Arte Moderna e Contemporanea
p.zza C. Battisti 1 – 0187.734593
cristiana.maucci@comune.sp.it

Museo ‘Amedeo Lia’
via del Prione 234 – 0187.731100
didattica.museolia@comune.sp.it

Museo del Castello San Giorgio
via XXVII Marzo – 0187.751142
sangiorgio@laspeziacultura.it

Museo Etnografico
via del Prione 156 – 0187727781-2-3
3349968868

museo.etnografico@laspeziacultura.it
Cooperativa Zoe – Servizi didattici
Amanda Moruzzo – 334.9968868
didattica@zoecoop.it

Più informazioni su