laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

I volontari del Comitato per la Tutela di Isola, Montalbano e Felettino, ripristinano la scalinata storica

Più informazioni su

LA SPEZIA – A Isola, mentre il Comune, dopo oltre cinque anni e dopo aver speso 3milioni di euro, non riesce a riaprire via Marconi, i cittadini si rimboccano le maniche e riaprono le antiche mulattiere. Con una nuova iniziativa, che segue le tante giornate ecologiche organizzate per pulire le strade, i sentieri e il greto del Dorgia, i volontari del Comitato per la Tutela di Isola, Montalbano e Felettino, nei giorni scorsi, hanno ripristinato la percorribilità di via dei Pilastri, la scalinata storica che collegava il borgo del Felettino con quelli di Chioso e Isola e quindi saliva fino a Montalbano.

Il lavoro svolto ha visto la riattivazione del collegamento fra la strada e il sentiero, con una scaletta munita di protezioni e segnaletica, nel punto in cui via Marconi ha tagliato e di  fatto cancellato l’originario percorso. A seguire i volontari hanno provveduto a sfalciare e pulire il sentiero nel tratto successivo.

Il Direttivo del Comitato, presieduto da Pasquale Iodice e composto dal vice Nicola Di Carlo e dai consiglieri Roberto Arata, Enrico Devita, Cesare Mazzi, Emiliano Vergassola, Luca Boccamaiello, Antonella Finazzi, Giulia Pini, Mauro Bruschi, Stefano Risso, Paola Lombardi, Graziano Ferrari, Elisabetta Pasqui e Giulio Guerri (nella foto insieme ai soci Silvano Grassi e Leonardo Nori) coglie l’occasione per ricordare che la mulattiera di via dei Pilastri è una delle tre vie comunali interrotte e mai più ripristinate dal 2011 insieme a via Marconi e a via Montalbano.

Più informazioni su