laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Artènsile 2016: scopriamo chi sono i vincitori della IV edizione

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sabato 15 ottobre a NOVA, presso i locali del Nuovo Opificio Vaccari per le Arti di Santo Stefano Magra, sono stati proclamati i vincitori della IV edizione di Artènsile. Scopriamo insieme gli artisti che meglio sono riusciti ad interpretare il tema del “Controllo accessi” secondo il Comitato di Selezione.

Il primo a salire sul palco per ritirare il premio è stato Dimitri Magnanini che, con “Antiche sentinelle di vetro”, si è aggiudicato il premio della sezione “Unlimited”. A seguire sono saliti sul palco Silvia Sanna, premio della sezione “Under 30” con “Qx2”; Stefano Raimondi, vincitore del Premio della Critica con “Il Solista” e Luigi D’Aponte, insignito del premio “Assofermet”, direttamente dal Presidente di Assofermet Andrea Lenotti, con “Catenaccio” – il premio gli sarà consegnato ufficialmente il 13 Novembre durante il Congresso Nazionale della Ferramenta all’Autodromo di Monza. Concludono la lista dei premi, Valeria Nicoli, vincitrice della prima edizione del contest “Instagram” e i bambini della Scuola Elementare “Della Pianta” che hanno partecipato al fotocontest con un laboratorio incentrato sul tema del “Rispetto” ed hanno ritirato, attraverso le mani della maestra Annalisa Ricci, una targa consegnata dalla Sindaca Paola Sisti.

È stata una giornata ricca di appuntamenti quella di sabato. Iniziata al mattino, a NOVA, con la tavola rotonda moderata da Thoma de Luca di Città della Spezia alla quale hanno partecipato: Paola Sisti – Sindaca di Santo Stefano Magra, Sabrina Canese – Canese Dante Srl, Andrea Lenotti – Assofermet Ferramenta, Alessandro Micheli – Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Confcommercio, Roberta Saccomani – Manager di Carispezia Crèdit Agricole ed Enrico Formica. L’occasione si è rivelata preziosa per discutere insieme del tentativo di Artènsile di coniugare mondi apparentemente distanti, arte e ferramenta, attraverso il talento e la sensibilità di giovani e meno giovani “guidati” da un tema preciso, il “Controllo accessi”; della sinergia fra pubblico e privato che il concorso è riuscito a sviluppare grazie ai partner, i sostenitori e i collaboratori coinvolti; della partecipazione e il sostegno che le istituzioni hanno dato mettendo a disposizione i loro spazi.

Sabrina Canese, ideatrice e promotrice del concorso fotografico, si è proclamata soddisfatta del bilancio, positivo, di Artènsile 2016. “I numeri continuano a crescere edizione dopo edizione – dice Sabrina -, le intenzioni di Artènsile e il messaggio che si propone di mandare sono stati capiti e, soprattutto, condivisi. Da giovane fra i giovani, ho voluto trovare un modo di rivolgermi a loro e fare in modo che le idee venissero valorizzate e soprattutto premiate contribuendo, che non gusta mai, anche all’economia della città”.

Della stessa idea Andrea Lenotti, Presidente di Assofermet, e Alessandro Micheli, Presidente dei Giovani Imprenditori di Confcommercio che loro interventi hanno tenuto a sottolineare l’importanza di un’idea come quella di Artènsile.

“Artènsile è un seme da raccogliere – dice Lenotti -; un caso unico nel mondo della ferramenta che rappresenta, per l’economia del nostro Paese, un valore superiore ai 10 miliardi di euro. Il negozio di ferramenta è sinonimo di prossimità, di vicinanza alle persone e ai loro bisogni; per questo riuscire a farsi portavoce di un messaggio di cultura anche al suo interno è un valore inestimabile che, speriamo, superi i confini della Spezia e della Liguria e vada oltre, in tutta Italia”.

Va nella stessa direzione anche Alessandro Micheli che sottolinea come si debba cambiare approccio e uscire dai classici schemi mentali. “Arte, economia e impresa – afferma – devono essere pensati come un ecosistema. Non dobbiamo costruire muri ma ponti che mettano in moto un circolo virtuoso. Iniziative come queste devono essere sostenute, non soltanto a livello provinciale e regionale ma anche a livello nazionale!”.

Il dibattito è stato arricchito anche dagli interventi di Roberta Saccomani, manager di Carispezia Credit Agricole, main sponsor di Artènsile 2016, che ha sottolineato la forza del lavoro di una imprenditrice donna, quale Sabrina è. “Il nostro gruppo, dice Roberta, da sempre mostra interesse e attenzione ai giovani e all’imprenditorialità femminile, da un lato, al cambiamento e al nuovo, dall’altro. Sabrina è la fusione di tutti questi elementi, ha portato avanti un progetto con tenacia e curiosità e i numeri le hanno dato ragione. Il nostro obiettivo, come azienda, è portare ricchezza, contaminazione e crescita”.

Artènsile ha portato la cultura all’interno del mondo della ferramenta, tradizionalmente percepito come rozzo. Paola Sisti, Sindaca di Santo Stefano e padrona di casa, ha lanciato un appello forte al riguardo ringraziando Artènsile di aver scelto NOVA come location per svolgere la premiazione e l’inagurazione della IV edizione. “Abbiamo bisogno di richiamare l’attenzione di tutti sull’immensità di questo patrimonio culturale perché da soli, come piccola comunità, non possiamo riuscirci. Aiutateci!”.

Terminate tavola rotonda e premiazione l’attenzione si è spostata a Spezia: al CAMeC – il Centro di Arte Moderna e Contemporanea della Spezia – è stata inaugurata la mostra con gli scatti più belli delle passate edizioni, e in giro per la città con Artènsile Off. Come accade con il Fuorisalone di Milano, parte delle fotografie degli anni passati saranno esposte all’interno dei locali del centro storico aderenti: Canese Dante Srl, Rollandi Arredamenti, Poppy Bijoux, Souvenir & Gallery, Vicolo Intherno, QZin e Pantondo, Come Te e Assochiave.

Sabrina Canese chiude in bellezza la IV edizione del suo concorso partito da una vetrina della ferramenta di Via del Prione. Quali sorprese ci riserverà per il futuro?

Più informazioni su