laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alla riscoperta della città del Quattrocento con merenda medievale al Parco delle Clarisse – Orti di San Giorgio

Più informazioni su

LA SPEZIA – Giovedì 27 e venerdì 28 ottobre per “Spezia in festa. 609 anni degli Statuti della Communitas Spediae” sono in programma i percorsi alla riscoperta della città del Quattrocento, accompagnati da musica e rappresentazioni teatrali a cura di Roberto Alinghieri. Giovani attori, musicisti e cantanti si alterneranno alla spiegazione storica leggendo alcuni estratti degli Statuti e suonando o cantando brani musicali coevi al fine di ricreare atmosfere perdute nei luoghi simbolo della Spezia dell’epoca. Le visite saranno guidate da: Marzia Ratti, Andrea Marmori, Sergio Del Santo, Gino Ragnetti.

I percorsi si concluderanno al Parco delle Clarisse- Orti di San Giorgio dove sarà possibile degustare una merenda medievale a cura de Il Poggio Orto- Bar a base di: zuppa o mesciua, pan e formaggio, torte d’erbi, castagnaccio e scaldacuore (vino caldo). Il costo della merenda è di 8 euro.

Ecco il calendario:

Giovedì 27 ottobre, ore 16. Partenza dell’itinerario da Porta della Marina (piazza Mentana). Si visiteranno, in successione, via Sapri, piazza della Cittadella e vie adiacenti, la Loggia dei Banchi con il portico del ‘Cangiaso’, la zona di via Biassa con la chiesa di Santa Maria e i resti murari quattrocenteschi. L’itinerario si chiude a porta Santa Maria con l’oratorio di san Bernardino (attuale Museo Diocesano ed Etnografico) e le pertinenze murarie del castello di San Giorgio con merenda medievale al Parco delle Clarisse- Orti di San Giorgio a cura de Il Poggio Orto Bar (Durata circa 1 – 1,30 h).

Venerdì 28 ottobre, ore 16. Partenza sarà da Porta romana (attuale Piazza del Bastione). Si osserveranno in successione i resti dell’antico convento agostiniano, piazza Sant’Agostino con la palazzata un tempo a chiudere l’antico fronte a mare, quindi Piazzetta del Gallo, i Quattro canti, piazza Beverini, dove un tempo era il Palazzo Comunale. L’itinerario si chiude a porta Santa Maria con l’oratorio di san Bernardino (attuale Museo Diocesano ed Etnografico) e con le pertinenze murarie del castello di San Giorgio con merenda medievale al Parco delle Clarisse- Orti di San Giorgio a cura de Il Poggio Orto Bar (Durata: ca. 1 – 1,30 h).

Info e prenotazioni presso Museo Lia 0187731100

Più informazioni su