laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Halloween 2016 – una notte al museo

Più informazioni su

LA SPEZIA – Lunedì 31 ottobre, dalle ore 21 alle 23, bambini e genitori sono invitati al Museo del Castello di San Giorgio per festeggiare Halloween con una nuova edizione dell’evento rivolto a bambini e genitori.

Il Museo archeologico, che svolge da anni attività didattica di archeologia sperimentale rivolta alle scuole della città attraverso progetti continuativi e speciali come il Paleofestival, ha deciso di offrire per il settimo anno consecutivo un’ulteriore opportunità in occasione della notte di Halloween.

Si tratterà di una serata di attività e di laboratori didattici e ludici ispirate al tema del mistero e dell’occulto nel mondo antico. In questa occasione di festa il museo si “travestirà” e si consiglia anche ai partecipanti di vestirsi secondo il tema della paura. Quest’anno i partecipanti potranno scegliere fra ancor più laboratori con attività rivolte anche ai genitori, grazie alla disponibilità di spazi coperti che permetteranno di sfruttare le ampie terrazze del Castello. Gli operatori guideranno così i ragazzi in laboratori didattici educativi che li vedranno ascoltare gli antichi racconti di paura, realizzare fiori carnivori, civette portafortuna, amuleti e animali egizi, un modellino del Golem, sfidare il ciclope nel suo antro e assistere a spettacoli di streghe e di un divertente fachiro.

Anche gli adulti saranno coinvolti con il trucco mostruoso di Alessandra Lari, pluripremiata body e face painter nazionale, e venire trasformati in esseri della notte. E potranno salire sulla terrazza più alta e farsi coinvolgere dalla Compagnia Teatro Scalzo che proporrà la coinvolgente esibizione di danza col fuoco, sciabole e vetri.

Quest’anno gli operatori condurranno un laboratorio ogni mezz’ora a partire dalle 21 per permettere ai bambini di seguirli con più facilita e di avere attese minori.

Ricordiamo che nella serata sarà attivo fino alle ore 24.00 il servizio gratuito di ascensori che collegano via del Prione al Museo del Castello.

Un’altra informazione importante è che quest’anno, per agevolare l’accesso ai partecipanti, si possono acquistare i biglietti di ingresso al museo in prevendita presso il Teatro Civico in p.zza Mentana 1, La Spezia, tel. 0187-757075 (orario: lunedì-sabato 8:30 – 12; mercoledì: 8:30 – 12, 16 – 19) e presso l’infocenter in via del Prione 234 – La Spezia, 0187/026152 (orario: dal 26 al 31 ottobre ore 10-13 e 14-17).

Il costo di ingresso è di 5 euro a bambino tra i 4 e gli 11 anni, gratuito per i piccoli fino a 3 anni e di 3 euro tra i 12 e i 99 anni.

Il programma:

UN UCCELLO DA BRIVIDI: LA STRIGE SUCCHIASANGUE

Sara Lenzoni, Coop Zoe e Gianfranco Berghich

Ore 21-21.30-22-22.30

Becco lungo dorato, zampe con artigli, occhi gialli, piume nere  e rosse del sangue di cui si nutre; la notte è il suo regno. Questo il ritratto dell’uccello più temuto dai bambini greci e romani. Con molto coraggio gli ridaremo vita, ma, tranquilli, ne annienteremo i poteri con un insolito amuleto…

OMBRE NELLA NOTTE
Elisa Pasciuti, Coop Zoe e Francesco Pasciuti

Racconti da brivido accompagnati da suoni, rumori e urla agghiaccianti e sfuggenti ombre.
A prova del vostro coraggio vi verrà dato un segnalibro maledetto!

ANIMALI SOTTO LA PIRAMIDE

Raffaella Badiale, Coop Zoe

Ore 21-21.30-22-22.30

Come mai le divinità egizie hanno le sembianze di animali? Quali sono gli animali venerati nell’antico Egitto? Scopriamolo insieme e realizziamo simpatici modellini da portare a casa.

ATTENTI A QUEI FIORI: MORDONO!

Amanda Moruzzo, Coop Zoe

Ore 21-21.30-22-22.30
Ispirandoci alle decorazioni fitomorfe di antichi marmi romani, creeremo voraci, mostruosi e gommosi fiori carnivori.

IL CASTELLO… STREGATO!

Marta Ragnoli, Coop Zoe

Ore 21-21.30-22-22.30

Realizza e decora il tuo castello San Giorgio di cartoncino e carta velina e vedrai strane creature, animali fantastici e personaggi mostruosi affacciarsi alle sue finestre!

IL SIGILLO DEL GOLEM

Anna Rozzi, Museo del Sigillo e Alfreda Rozzi

Tra le leggende che circolano nei vicoli della vecchia Praga la più spaventosa è quella del Golem, il gigantesco servitore d’argilla di rabbi Loew. Creiamo anche noi il nostro Golem e diamogli vita con il sigillo d’oro della Verità.

QUELLA CIVETTA DI ATENA

Donatella Alessi, Museo del Castello

Ore 21-21.30-22-22.30

La civetta è l’animale simbolo della dea greca. Per gli Antichi è un simbolo di saggezza o un animale sinistro e oscuro? Conosciamola meglio e realizziamo la nostra civetta che ci aiuterà a vedere nel buio.

MOSTRI CON I GRILLI PER LA TESTA

Samuela Raffaelli, Coop Zoe
Paurosi o solo buffi? Ecco i “grilli”, piccoli mostriciattoli dall’aspetto grottesco che popolavano le fantasie e gli incubi degli uomini  del medioevo. Venite a creare il vostro grillo personale rendendolo il più mostruoso possibile.

AD HALLOWEEN…“MAI-A-LETTO”!

Valerio Simini e Mara Libri

Ore 21-21.30-22-22.30

Il leggendario Omero ci narra di una potente maga capace di trasformare gli uomini in maiali: Circe, figlia del Sole. Impara anche tu gli straordinari poteri della trasformazione, prendi un panetto di argilla e dei fusilli e fallo diventare un povero maialino, vittima del tuo artistico incantesimo.

L’ANTRO DI POLIFEMO: SFIDA IL CICLOPE CON LA TUA ASTUZIA. RIUSCIRAI A SOPRAVVIVERE?

Alessandro Filippi

Ore 21-21.30-22-22.30

Visita l’antro del terribile Polifemo: guardati intorno, aguzza la vista e ascolta le sue parole perché anche i mostri più orribili hanno i loro punti deboli… Se troverai una via di fuga dalle sue fauci potrai salvarti, proprio come ha fatto Ulisse!

FOTO REGALO A TEMA CON DRACULA

Compagnia Teatro Scalzo

Dalle ore 21 alle 23

Fatti ritrarre insieme al conte Dracula, se hai coraggio, e riceverai in regalo la foto stampata sul momento.

PIRULLO FACHIRO CITRULLO

Compagnia Teatro Scalzo

Dalle ore 21.30 alle 22

Spettacolo di fachirismo comico con l’utilizzo di chiodi, vetri, esperimenti di mentalisimo, interattivo con il pubblico.

OCCHIO PER OCCHIO… DI HORO

Sara Piva

Ore 21-21.30-22-22.30

Secondo il mito, il dio Seth, dopo aver ucciso e fatto a pezzi Osiride, strappò un occhio al nipote, il dio Horus, e fu poi il dio della medicina, Thot, a risanarlo. L’occhio di Horus detto “udjat” (che in antico egiziano significa guarito) era considerato di buon auspicio e voi lo rappresenterete in un magico amuleto.

UNO DUE TRE… STREGA

Associazione B 52 con la partecipazione di Katia La Galante e Michela Scognamiglio

Ore 21.00-21.40-22.20                                                                                                                                                                                                                                                   Dall’oltretomba, tra arcani maggiori, fumi e sfere vi racconteremo le storie più nere. Arrivederci dall’aldilà. AH AH AH AH AH

MEDUSA HA UN ASPIDE PER CAPELLO

Rosaria Mauriello
Ore 21-21.30-22-22.30

Per la mitologia greca Medusa era una delle Gorgoni con la testa ricoperta di serpenti, che mutava in pietra chiunque guardasse i suoi occhi di fiamma. Attraverso racconti spaventosi potrai conoscere la sua storia. Durante il laboratorio realizzerai un medaglione con l’immagine della Medusa.

LA NOTTE DEI GENITORI MUTANTI

Alessandra Lari, pluripremiata body e face painter nazionale

Dalle ore 21 alle 23
Facepainting per i più grandi con zombies, vampiri e creature mostruose dei vostri peggiori incubi…”

ALMA DE FUEGO – DANZA DELLE STREGHE

Compagnia Teatro Scalzo

Dalle 22.30 alle 23

Esibizione di danza col fuoco, sciabole e vetri.

Info
Museo del Castello di San Giorgio
Via XXVII Marzo La Spezia
Tel. 0187/751142
e-mail: sangiorgio@laspeziacultura.it
museodelcastello@spezianet.it
Seguici anche su Facebook
Ingresso 5 euro a bambino tra i 4 e gli 11 anni, 3 euro tra i 12 e i 99 anni.
Bambini sotto i 4 anni gratuito.
Si consiglia la prevendita presso il Teatro Civico (piazza Mentana, 1- La Spezia) 0187/757075 e l’infocenter (via del Prione 234 – La Spezia)
tel. 0187/751142 o scrivere a sangiorgio@laspeziacultura.it, segreteriasangiorgio@laspeziacultura.it

Gradito il travestimento dei partecipanti.

Più informazioni su