laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La carica dei mille alla 5 km della Run For Children

Più informazioni su

LA SPEZIA – Una splendida mattinata di sole, inatteso dopo tanta umidità ha fatto da cornice questa mattina alla terza edizione di Run For Children, la 5 km di corsa con la novità del “chilometro lanciato al guinzaglio” della Dog for Children.

La corsa organizzata da Spezia Marathon DFL ha visto alla partenza 225 competitivi (cronometraggio SDAM), altrettanti non competitivi e 49 cani al guinzaglio. Per loro, grazie all’Ordine dei medici veterinari si è reso disponibile il dottor Nicola Ghio, così come l’ambulanza veterinaria della PA, per fortuna nessuno si è fatto male. Velocissimi i primi atleti sul percorso lungomare Morin-Lagora-Mirabello-Thaon de Revel-Morin-molo Italia, immortalati con tutti gli altri dai fotografi di Obiettivo Spezia: Vito Loconte dell’Atletica Sprint Barletta ha sprintato in 16 minuti e 30’, la bici apripista davanti a lui faceva fatica. Secondo posto per Samuele Angelini, Gs Fiamme Oro, anche lui “a fuoco” in 18 minuti e 36”. Terzo e quarto i due gioiellini spezzini del Triathlon, ovvero Enrico Ferlazzo (16’38”) e Alessio Gessa (16’43”) dello Spezia Triathlon, quinto il forte Khalid Gaout (16’44), dell’ASD Golfo dei Poeti, così come Giacomo Figoli (17’01”) e Saverio Crocetti (17’22”), ottava piazza per l’alfiere della società organizzatrice Mario Viola (17’31”), nono – a piedi nudi – Daniele De Pasquale del Gs Orecchiella (17’38”), decimo infine Michele Balzano, Atletica Vercelli che ha chiuso in 17’41”. Tra le ragazze exploit di Irene Luisi, Asd Pro Avis Castelnuovo Magra, in 19’25”, seconda Maria Tersa Mori in 22’, terza Soukaina Mahboub dell’Atletica Unezi che ha chiuso in 22’03”. Al quarto posto la compagna di squadra Valentina Bussoni (22’12”), quinta Mara Figliola (Arci Favaro), dell’Avis Cast. Magra la  sesta Luciana Bertuccelli (22’55”) e la settima Francesca Mastrobernardino (22’57”),  a seguire ben quattro “fast fantele” dello Spezia Marathon DLF: Daria Ambrosini (23’02”), Claudia Bertolini (24’20”), Elisa Cosini (24’58”) e Monica Faggioli (25’).

rfc-img-20161204-wa0039

Ai primi arrivati le coppe e i premi, a tutti gli iscritti (bipedi e quadrupedi) un simpatico pacco gara. Anche i cani sono finiti sul podio: al primo posto lo splendido pastore Lang, seconda la meticcia Briciola, terzo un altro lupo, Casper. Al di là del dato sportivo, da segnalare che quest’anno gli organizzatori hanno centrato l’obiettivo 5.000, in euro derivati dalle offerte, dalla lotteria (numeri estratti: 343,479,79, 947, 316 e 557)  e dagli sponsor, che al netto delle spese saranno devoluti all’associazione Amici della pediatria, per finanziare il progetto sull’autismo Prima pietra: anche il primario Parmigiani ha voluto godersi una passeggiata nell’itinerario di gara.

cani-rfc-20161204_101933

Davvero bella la location delle iscrizioni, dentro il Terminal Cruise concesso da Ap e Discover, occasione per molti spezzini di scoprirne la bellezza perché di solito è off-limits: alle premiazioni presenti il presidente Uisp Dreini, il responsabile Fidal Neri, l’assessore comunale Saccone e il consigliere regionale (runner) Costa.

Anche quest’anno, RFC si è svolta con il patrocinio di Comune e Autorità Portuale, la collaborazione del Porto Mirabello dove si svolge la maggior parte della gara e Assonautica della Spezia e  il contributo di tanti sponsor:  Credit Agricole Carispezia, Spezia Calcio, Reale Mutua Assicurazioni Arturo Bandini, Coop Liguria, Herbalife Nutrition, Fiber Pasta, Acqua Minerale Naturale Fonteviva, Farmacia Croce Bianca di Carletti, Cosmesi Helan, Calico Lion, Sartoria Del Corso, Pia la centenaria, Pizzeria Il Trittico,  Cooperativa Miticoltori di Santa Teresa, Friggitoria I Pescatori, Siamo alla frutta di Massimiliano Corbani, Spezia Triathlon, Evolution sport, Reali sky service, Segnal Vara, Pro Nutrition, Acqua Fonteviva, SegnalVara,  un rinfresco finale a cura del bar Terrazza De Lisi, pasticceria Fratelli Grossi, pasticceria Gentili. E per i cani, pacchi gara a cura di Miao e Bau e Natural Line: nessun Fido è andato via deluso.

rfc-img-20161204-wa0029

Più informazioni su