laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presidente Toti, “Nomina Signorini segno di lungimiranza e grande attenzione per scongiurare lungo immobilismo principale porto d’Italia

Più informazioni su

“Sentiti ringraziamenti all’ammiraglio Pettorino per prezioso lavoro svolto. A neo presidente caloroso in bocca al lupo”. 

GENOVA – Sentiti ringraziamenti all’Ammiraglio Pettorino che lascia oggi formalmente l’incarico di Commissario straordinario rimanendo a capo della Capitaneria di Porto di Genova. Il suo è stato un lavoro qualificato per l’alta professionalità e anche generoso per l’impegno profuso dal punto di vista della gestione, che ha garantito funzionalità al Porto di Genova anche in un momento così difficile. Siamo lieti di essere riusciti a nominare una compiuta governance del principale porto d’Italia prima di questa fase di instabilità politica innescata dai risultati del referendum. Con lungimiranza e grande attenzione siamo riusciti a trovare tutti gli accordi necessari e condivisi per garantire al porto una guida autorevole: in caso contrario questa fase di instabilità politica avrebbe comportato per il porto un grave danno e un probabile lungo immobilismo”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che oggi pomeriggio ha preso parte alla cerimonia di passaggio di consegne al vertice dell’Authority genovese tra il Commissario straordinario, l’Ammiraglio Giovanni Pettorino e il neo presidente, Paolo Emilio Signorini.

“A Paolo Emilio Signorini – aggiunge il governatore Toti – rivolgiamo un caloroso in bocca a lupo: sulle sue qualità umane, professionali e gestionali non abbiamo alcun dubbio, avendo lavorato fianco a fianco per oltre un anno. Siamo certi che saprà sin dall’inizio dare impulso a tutto quanto serva per rilanciare al meglio il principale scalo del Paese a partire da quegli investimenti pubblici e privati che da tanto, troppo tempo sono bloccati, e portare avanti progetti, come ad esempio, la privatizzazione dell’aeroporto”.

 

Più informazioni su