laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

L’assessore alla sostenibilità ambientale Laura Ruocco scrive a tutti i componenti

Più informazioni su

LA SPEZIA – L’assessore alla sostenibilità ambientale Laura Ruocco ha inviato una comunicazione a tutti i componenti del tavolo epidemiologico, convocato nella giornata del 7 dicembre, dal quale si è dissociata in polemica l’associazione SpeziaViaDalCarbone, per ribadire le finalità del percorso avviato tra Comune della Spezia, Autorità Portuale, Capitaneria di Porto e Arpal sulle tematiche di ambientalizzazione delle attività portuali.

“Anche se la polemica portata avanti dall’associazione SpeziaViaDalCarbone non è di interesse e di pertinenza del tavolo epidemiologico, mi preme esporvi per chiarezza il punto di vista dell’Amministrazione Comunale

A fronte dell’insediamento della Commissaria straordinaria dell’Autorità Portuale – scrive l’assessore Ruocco -, si sta ripristinando un canale di comunicazione e quindi di discussione franca e trasparente sullo sviluppo portuale e sugli interventi che negli ultimi anni hanno subito un rallentamento, a partire dalle opere strutturali di ambientalizzazione delle attività portuali che vanno dalla costruzione della fascia di rispetto alle procedure di elettrificazione delle banchine.

Oltre alle misure di contenimento ordinario che solo in parte sono state messe in atto ( l’uso del biofix, misure di riduzione degli impatti acustici , il lavaggio delle strade ecc….), la problematica delle navi da crociera, sulla quale sia ARPAL che Capitaneria di Porto stanno effettuando un monitoraggio da quasi un anno, riveste un ruolo di primaria importanza, nel contesto più generale della presenza del porto all’interno della città e della individuazione dei sistemi di mitigazione per ridurne l’impatto.

Ed è proprio per valutare la questione complessiva che le istituzioni preposte hanno ritenuto opportuno realizzare un lavoro comune per dare risposte ai problemi rimasti irrisolti negli ultimi anni.

Questo è l’obiettivo che il tavolo si è dato, stabilendo un cronoprogramma serrato di lavori per poter presentare in tempi brevi risposte alla città e alle associazioni.

Il contributo di tutti coloro che in questi anni hanno lavorato sulle tematiche dell’ambientalizzazione delle attività portuali non è mai stato in discussione, tutt’altro, come dimostra anche il fatto che sono pervenute all’Amministrazione e agli enti preposti manifestazioni di apprezzamento per questo ritrovato impegno unitario”.

Più informazioni su