laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il sindaco della Spezia Massimo Federici ha scritto al Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Più informazioni su

LA SPEZIA – Questa mattina il sindaco della Spezia Massimo Federici ha scritto al Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e all’assessore regionale alla sanità Sonia Viale riguardo alla preoccupante situazione dei lavoratori di Italy Emergenza, sollecitando all’urgente assunzione di tutte le iniziative volte alla loro tutela. Federici invita pertanto la Regione a concedere urgentemente l’autorizzazione e la relativa copertura economica all’ASL 5 spezzino affinché metta a gara rapidamente ed in tempi certi un “bando ponte”, in maniera tale che dall’ 1 aprile 2017 ci siano tutte le condizioni per avere un soggetto appaltante fino all’indizione e all’ aggiudicazione della successiva e definitiva gara regionale. Il sindaco ha sottolineato il fatto che in tale gara siano inserite tutte le clausole sociali per il passaggio dei lavoratori a parità di condizioni contrattuali.

Ecco il testo della lettera.

“Nell’esprimere grande preoccupazione per il futuro dei lavoratori di Italy Emergenza, ai quali è stata recentemente inviata una lettera di preavviso di licenziamento, sono a richiedere l’urgente assunzione di tutte le iniziative volte alla loro tutela.

Si tratta di ben 44 lavoratori impegnati in un servizio di particolare delicatezza, qual è il trasporto pazienti all’interno dei presidi ospedalieri dell’Asl 5, che operano con un impegno e una professionalità unanimemente riconosciuti. L’appalto che riguarda questo servizio è stato lasciato scadere per poi prorogarlo fino al 31 marzo 2017. Ciononostante le procedure per il nuovo bando di gara sono in grave ritardo e si paventa il rischio di un “vuoto” che potrebbe provocare gravi conseguenze sul servizio e sui lavoratori. Inutile sottacere il timore, in tale confusa condizione, di possibili soluzioni pasticciate e inadeguate capaci magari di garantire minori costi all’azienda, ma tali da pregiudicare la qualità del servizio e di colpire gravemente il reddito di ben 44 famiglie.

Per tutte le suddette ragioni sono a rivolgere un urgente sollecito alla Regione Liguria a concedere l’autorizzazione e la relativa copertura economica all’ASL 5 spezzino affinché metta a gara rapidamente ed in tempi certi un “bando ponte”, in maniera tale che dal 01 aprile 2017 ci siano tutte le condizioni per avere un soggetto appaltante fino all’indizione e all’ aggiudicazione della successiva e definitiva gara regionale. Nella citata gara si sottolinea inoltre la necessità di inserire tutte quelle clausole sociali per il passaggio dei lavoratori a parità di condizioni contrattuali”.

Più informazioni su