laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Niente da fare per la Carispezia Arquati: a San Martino vince la Fila 77-57

Più informazioni su

Non basta la buona prova di De Pretto. Spezzine in partita per due quarti e spiccioli, prima di crollare.

Nulla da fare per la Carispezia Arquati, che gioca una bella partita per due quarti e mezzo, poi crolla sotto i colpi della Fila San Martino. Alle venete è bastata un’accelerata decisa a metà del terzo quarto per aggiudicarsi i due punti in classifica. Peccato, perché le spezzine erano arrivate fino al -1 con la tripla di Bocchetti, alzando l’intensità difensiva e producendo un bel gioco. Poi la poca precisione al tiro ha scaturito contropiedi facili per la Lupe, che è scappata e non s’è fatta più riprendere, trascinata da Gianolla, Bailey e Sulciute: per loro, addirittura quattro giocatrici in doppia cifra.

Il primo canestro del match lo segna San Martino, grazie ad una tripla di Fassina. Le venete partono subito con l’acceleratore schiacciato a tutta birra, e producono un parziale di 9-0 nei primi 4 minuti, che costringe coach Barbiero a chiamare immediatamente timeout. Tante le palle perse delle spezzine, il cui il cui gioco stenta a decollare, mentre la Fila corre e segna canestri in contropiede. La Carispezia Arquati si sblocca con McIntyre e De Pretto, provando a riavvicinarsi alle locali. Nella seconda parte, errori da una parte e dall’altra e cambi frequenti nelle rotazioni di coach Barbiero. Il quarto si chiude sul 17-8.

Il margine si mantiene sulla stessa onda anche nella seconda frazione, con le spezzine che provano a riagguantare la Lupe con i canestri di McIntyre e Striulli. La difesa delle bianconere però non riesce ad arrestare l’attacco delle venete, che arrivano sul +10. Il gioco della Carispezia Arquati inizia a carburare, ma è la scarsa precisione al tiro a condannare le ragazze di coach Barbiero. De Pretto viene messa in ritmo dalle compagne, Bocchetti entra ancor di più in partita, e le spezzine riescono così a riavvicinarsi alla Fila, sul -6. Successivamente Sara sbaglia la tripla del potenziale -2, sfortunata, ma le spezzine non demordono, e all’intervallo lungo è 37-32 Lupe, ma il -5 bianconero è frutto di un ottimo finale di frazione, soprattutto in difesa. 14 punti per De Pretto e 7 per Bocchetti.

La Carispezia Arquati riparte alla grande, difende con intensità e in attacco produce buoni punti con Bocchetti e McIntyre, aggiungendo qualche pallone sporco trasfortmato in canestri da De Pretto. Con 5 minuti da giocare, è -1. La Lupe però riscappa sul +11, grazie ai canestri di Bailey, Gianolla e Sulciute, oltre ad una serie di difese arcigne ed aggressive che bloccano l’attacco spezzino: il break è un 10-0 per le venete che fa molto male alle ospiti, costringendo coach Barbiero al timeout. San Martino però continua a correre e va sul +15. Alla fine della terza frazione è 58-43 per le locali.

La Fila è padrona del campo, alza ulteriormente l’intensità difensiva, e scappa a +23 a 7′ dalla fine, grazie anche ai canestri di Bailey, Keys e Sulciute. Inoltre, l’uscita per 5 falli di Premasunac non aiuta di certo le bianconere. De Pretto e McIntyre provano almeno a rendere meno pesante il passivo, ma la Lupe sembra inarrestabile, e continua a ricacciare indietro le spezzine. Finisce 77-57, determinante il blackout della Carispezia Arquati nella seconda parte di terzo quarto, da cui è scaturito il parziale vincente della Lupe. Per le nostre ragazze, 22 punti e 23 di valutazione per Valeria De Pretto, doppia doppia per Vicky McIntyre con 14 punti e 10 rimbalzi, e 12 punti per Sarà Bocchetti. Il prossimo impegno sarà domenica prossima 18 dicembre al PalaSprint contro Umbertide.

FILA SAN MARTINO 77 – 57 CARISPEZIA ARQUATI LA SPEZIA (17-8, 37-32, 58-43)

FILA SAN MARTINO: Mahoney ne, Filippi ne, Amabiglia ne, Fassina 12, Bailey 18, Keys 6, Beraldo 6, Sulciute 15, Gianolla 16, Milani, Sbrissa, Fabbri 4. All. Abignente

LA SPEZIA: Bocchetti 12, Striulli 4, Nori, Aldrighetti ne, Costa, Premasunac, De Pretto 22, McIntyre 14, Bacchini, Reke 5, Linguaglossa, Carrara ne. All. Barbiero.

Più informazioni su