laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Sao Tomé e Principe. Presentato al Dialma il nuovo libro di Giorgio Pagano

Più informazioni su

LA SPEZIA – E’ stata così forte l’esperienza lavorativa e di vita nell’isola di Sao Tomé nell’Africa occidentale che Giorgio Pagano, in veste di Presidente di Funzionari senza frontiere, ha deciso di scriverci su un libro. Il titolo non poteva che essere “Sao Tomé e Principe”, l’unico libro al mondo con questo titolo dedicato all’isoletta.

E’ stato presentato per la prima volta nell’Auditorium del Dialma Ruggero corredato da una mostra fotografica di 35 foto su Sao Tomè e dintorni ad opera di Pagano stesso, fotografo per passione. Moderatore è stato Cludio Rissicini, amico da sempre. Pagano ha “confessato” di averlo scritto in seguito alle riflessioni sul suo ancoraggio politico che lo hanno portato ad impegnarsi nell’ambito della cooperazione internazionale, un’impresa quanto mai ardua. Lo ha scritto quando si trovava a Sao Tomè insieme al precedente libro “Eppur bisogna ardir” sulla storia dei partigiani spezzini. Due libri che hanno in comune la storia di umili impegnati in una lotta per la libertà e l’indipendenza. Infatti scopo dei cooperanti non è inculcare un modello di vita, ma lavorare per il cambiamento, per la lotta contro il Dio denaro al fine dell’autogoverno di sé, per costruire relazioni basate sulla reciprocità. I compagni d’avventura di Pagano hanno presentato il libro che ben rispecchia anche la loro esperienza di cooperanti. Enrico Cecchetti del Comune di Lucca ha affermato che Pagano dimostra un occhio di amministratore lungimirante che si mette all’altezza delle persone attorno.

Un libro che dimostra l’amore per quella realtà in un’analisi sociologica veramente azzeccata. Alfiero Ciampolini di Funzionari senza frontiere della Toscana ha invece posto l’accento sul senso odierno della cooperazione internazionale che non è più solo solidarietà ma che mette in campo altre strategie vincenti per raggiungere degli obiettivi. Infine Sergio Schintu dell’Associazione Janua Forum ha sottolineato che lavorando con le proprie esperienze e competenze come ha fatto Pagano si può fare il bene degli altri. Alla fine dell’incontro, tutti a inaugurare la mostra fotografica con immagini a colori molto suggestive sulla vita vissuta di Sao Tomè (dai pescatori, ai ragazzi a giocare a calcio su una spiaggia, alle donne intente al lavoro) e sui paesaggi mozzafiato.

Una mostra che – come scrive Giovanna Riu nella recensione – “è un viaggio verso la conoscenza consapevole, dove lo spazio non è visto solo come luogo fisico ma come totalità” Sarà visibile fino al 7 gennaio Val davvero la pena farci un salto per ammirare luoghi stupendi che il nostro ex sindaco col suo lavoro ha contribuito ad emancipare.

Simona Pardini

Più informazioni su