laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Coppa Cers: Super Sarzana, Monza domata ma in Brianza sarà durissima

Più informazioni su

Carispezia Sarzana ha fatto un piccolo passo verso i quarti di finale di Coppa Cers. I rossoneri piegano dopo un’autentica battaglia il team lombardo. La strada non è completamente in discesa ma dopo aver battuto il Monza 6 a 4 passare il turno non è impossibile. Ora, terminata la parentesi di Coppa, bisogna rituffarsi subito in clima campionato con la gara in programma martedì al “Polivalente” contro il Sandrigo. (nella foto l’esultanza di Davide Borsi mattatore della serata con tre reti).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – CENTEMERO MONZA 6 – 4  (3 – 2)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Perroni Alessio), De Rinaldis (1), Rossi, Sterpini, Borsi (3), Cuppari, Pistelli, Festa (1), Dolce (1). Allenatore Francesco Dolce.

CENTEMERO MONZA: Oviedo (Piscitelli), Julian Martinez (2), Camporese, Zucchetti, Filippo Compagno, Francesco Compagno (1), Lucas Martinez (1), Marti. Allenatore Tommaso Colamaria.

Arbitri: Sig. Valverde (ESP) – Sig. Diaz (ESP) Arbitro Ausiliario Righetti (IT).

Prima di tutto voglio ringraziare tutti i presenti sabato sera al Vecchio Mercato, veramente numerosi, nonostante la concomitanza con un grande evento calcistico commenta il presidente Maurizio Corona a fine partitaè stata una bellissima serata di sport per la nostra società e credo che questo evento, come già in altre occasioni in passato, abbia dato lustro a tutta la nostra città. Ringrazio la coordinatrice della nostra scuola hockey Marianna Maccherini, per l’organizzazione del prepartita che ha visto i piccolissimi atleti del nostro mini hockey, armati di palloncini rossoneri, prendere per mano i giocatori delle squadre e accompagnarli in pista, accanto a loro le nostre due ragazze hockeiste nella veste di portabandiera. Gli stessi piccoli atleti, durante l’intervallo, hanno giocato una partitella dimostrativa sotto gli occhi vigili del Responsabile della scuola hockey rossonera Tommaso Berretta. Guardando invece la partita abbiamo vinto contro un ottima squadra – conclude il Presidente – una squadra che sta facendo molto bene in campionato, dove ha già conquistato l’accesso alla final-eight di Coppa Italia, una formazione ben “attrezzata” zeppa di nomi illustri. Poi il Presidente lascia la parola a Francesco Dolce per l’analisi della garaPartita molto equilibrata – dice il play-manager rossonero – Peccato per qualche disattenzione difensiva e per i tanti pali colpiti, il risultato poteva essere più ampio. Abbiamo le possibilità per passare il turno, sarà certamente dura a Monza, ma non abbiamo intenzione di mollare, due gol nell’hockey si recuperano in pochi secondi. Dobbiamo ripartire mentalmente da 0-0.

Poi il mister rossonero conclude parlando della gara di martedì contro il Sandrigo “Martedì sarà l’ultimo sforzo di un tour de force assurdo, dobbiamo radunare tutte le energie per chiudere l’anno in bellezza e per passare le feste con tranquillità. Non sarà una partita facile ma non ci possiamo più permettere di regalare punti a nessuno”. Carispezia Sarzana ha fatto un piccolo passo verso i quarti di finale di Coppa Cers. La strada non è completamente in discesa ma aver battuto il Monza 6 a 4, quindi con due gol di scarto, mette i rossoneri nella condizione di poter pareggiare ed anche perdere con un gol nella partita di ritorno per superare il turno. E’ stata una gara combattuta, giocata bene da entrambe. Borsi protagonista nella prima frazione con una tripletta che ha mandato in visibilio il “Polivalente”. Tre gol d’autore, due dei quali molto belli per esecuzione. Il Monza ha combattuto fino all’ultimo, con i due Martinez e Compagno sopra le righe. I rossoneri hanno concesso poco, con qualche sbavatura nel finale (un paio di errori che sarebbero potuti costare caro). De Rinaldis (ottima anche la sua prestazione), Dolce e Corona, a difesa della porta, hanno contribuito al successo della squadra. Meritato ampiamente. Ma veniamo alla gara mister Tommaso Colamaria, arriva al Centro Polivalente con l’organico al gran completo, schiera il suo starting-five titolare con i due fratelli argentini Julian Martinez e Lucas Martinez insieme allo spagnolo  Marti e Francesco Compagno  con Juan Oviedo alla difesa della porta e a disposizione Filippo Compagno, Camporese, Zucchetti e il secondo portiere Piscitelli. Dolce risponde con Corona tra i pali, De Rinaldis, Rossi, Borsi e Festa. Per la cronaca, partita da subito con ritmi vertiginosi, con occasioni da una parte e dall’altra e con i portieri protagonisti in varie occasioni, al 6’,25” rossoneri in vantaggio, Borsi si fa largo in area e viene contrastato irregolarmente da Lucas Martinez e Marti, gli arbitri concedono un tiro di rigore che lo stesso Borsi trasforma. All’ 8’06” il raddoppio dei rossoneri ancora con Borsi, l’ariete rossonero, appena passato il centropista, fa partire un bolide rasoterra che si insacca alle destra di Oviedo. Al 19’,15” Monza trova la rete, combinazione tra i fratelli Martinez con Lucas Martinez che sfrutta una dormita difensiva sarzanese e serve a Julian Martinez la palla del momentaneo 2 a 1. Al 23’,39” il Monza pareggia, la coppia arbitrale vede un fallo di Corona su Zucchetti e tra le proteste della formazione di casa concede un tiro di rigore ai brianzoli che Francesco Compagno trasforma per il momentaneo 2 a 2. Non passano neppure 30” che i padroni di casa si riportano in vantaggio Rossi viene atterrato da Francesco Compagno in area, i direttori di gara decretano il tiro di rigore che Borsi non sbaglia, rete che fissa il parziale del primo tempo sul risultato di 3 a 2, a favore del Carispezia punteggio con cui le squadre vanno al riposo. Nel secondo tempo la partita è un susseguirsi di emozioni, con la formazione brianzola che al 30’,50” trova la rete del pareggio ancora con Julian Martinez in combinazione con il fratello Lucas. Ancora Julian Martinez protagonista questa volta in negativo, il difensore argentino al 31’,16” stende Festa lanciato verso la porta di Oviedo, cartellino blu al Monzese e tiro diretto a favore della formazione rossonera, si incarica della battuta lo stesso Festa che prima si fa respingere la conclusione da Oviedo ma poi riprende la palla e batte il portiere lombardo portando i padroni di casa sul parziale di 4 a 3. Non passano neppure due minuti che la formazione di Tommaso Colamaria ritrova il pareggio, decimo fallo della formazione rossonera e tiro di prima concesso ai brianzoli, si incarica della battuta lo specialista Lucas Martinez che si fa prima respingere il tiro, poi l’argentino è bravo a riprendere la sfera è a metterla alle spalle di Corona. Vivaci proteste dei liguri che contestano il fatto che la respinta prima di essere stata messa in rete sia stata stoppata con i piedi dall’attaccante del Monza, le immagini daranno poi ragione ai liguri. La reazione dei Sarzanesi dopo il pareggio è veemente e al 36’,11” ritrovano il vantaggio, Rossi ruba palla a Filippo Compagno e serve un delizioso assist a De Rinaldis, il guerriero rossonero di prima intenzione mette la sfera alle spalle di Oviedo. Al 38’,39” ghiotta occasione per portarsi sul doppio vantaggio quando Marti aggancia Rossi lanciato a rete, cartellino blu per lo spagnolo e tiro diretto per Carispezia, si incarica della battuta Borsi ma trova sulla sua strada un super Oviedo che poi si supera nel power play susseguente lasciando la porta inviolata. Ma Sarzana spinge ancora sull’acceleratore e al 41’,43” trova ancora la rete con Dolce che parte dalla sua metà pista e appena superato la linea centrale lascia partire un bolide che lascia di sasso Oviedo portando i rossoneri sul doppio vantaggio. A 1’,30” dal suono della sirena, il Centemero potrebbe portarsi a meno uno, quando gli arbitri decretano un tiro di rigore per un fallo di De Rinaldis su Lucas Martinez, ma Corona si esalta e respinge la conclusione dello specialista Francesco Compagno, poi nessuna occasione sino al suono finale della sirena che fissa il risultato con Carispezia che batte 6 a 4 il Centemero Monza, portando i rossoneri il 14 gennaio in Lombardia con due gol di vantaggio e la grossa possibilità di conquistare la qualificazione al terzo turno. Ora, terminata la parentesi di Coppa, bisogna rituffarsi subito in clima campionato con la gara in programma martedì al “Polivalente” contro il Sandrigo.

Più informazioni su