laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Avanti con la riduzione della pressione fiscale a famiglie e imprese anche nel 2017

Più informazioni su

Da gennaio Sindaco e Giunta a casa dei cittadini per ascoltare condividere con loro il lavoro fatto.

SARZANA – La Giunta Cavarra si appresta ad approvare a gennaio l’ultimo Bilancio della consiliatura. Bilancio che avrà, quale tratto caratterizzante e ancora una volta la riduzione della pressione fiscale a carico delle famiglie e delle imprese. Riduzione delle tasse locali e messa in sicurezza degli edifici scolastici sono, come noto, i temi centrali dell’azione amministrativa degli ultimi anni. Ma non sono stati i soli. Come spiegato nel “Vocabolario Comune” che sindaco e Giunta porteranno direttamente a casa dei cittadini nell’ambito della campagna di informazione “Il sindaco a casa tua”, quando gli amministratori si troveranno a contatto diretto con i loro concittadini, per ascoltarli e condividere con loro il percorso fatto in quattro anni di intenso lavoro. Ma andiamo per ordine.

A partire dalla fiscalità locale: “In questi anni- spiega il sindaco Cavarra- abbiamo cercato, per quanto di nostra competenza di sostenere il tessuto economico e sociale cittadino. Lo testimoniano la riduzione in media del 15% sulla Tari per le famiglie , i 300mila euro investiti per sostenere i nuclei meno abbienti e le agevolazioni sull’Imu, oltre a mantenimento della Tari pià bassa della provincia per le attività produttive e la messa in atto di una serie di agevolazioni per nuove assunzioni e l’apertura di nuove attività”. Facciamo qualche esempio:la Tari per una famiglia composta da due persone che vive in 90 mq è passata dai 323 euro del 2014 ai 278 euro del 201, il che significa un risparmio di 45 euro; se il nucleo sale a tre componenti e vive in 100mq dai 411 euro del 2014 si scende ai 348 euro del 2016 (meno 63 euro); per le famiglie di quattro persone che abitano una casa di 110mq dai 493 euro del 2014 si è passati ai 416 del 2016 con un risparmio di 75 euro: tutti valori che nel 2017 sono destinati a migliorare ulteriormente. Sono poi oltre 300 le famiglie che, partecipando al bando comunale, hanno ottenuto esenzioni o riduzioni per il pagamento della Tari. Sono invece 550 i nuclei che hanno beneficiato di un risparmio medio di circa 200 euro usufruendo dei 2,6 punti in meno sull’IMU per abitazioni concesse in comodato d’uso gratuito ai familiari e altre 200 famiglie hanno beneficiato di 3 punti in meno sempre sull’IMU per il canone concordato con un risparmio medio di altre 200 Comune di Sarzana Piazza Matteotti, 1 · 19038 Sarzana (SP) · tel. +39 0187 6141 · fax +39 0187 614252 · P.I. 00192320117 www.comunesarzana.gov.it P.E.C.: protocollo.comune.sarzana@postecert.it euro. Importante anche il blocco delle tariffe scolastiche ferme al 2011 (asilo nido, trasporto scolastico e mensa); dal canto suo per i servizi scolastici il Comune spende 700mila euro. Importantissimi, come detto, lo sforzo e gli investimenti per l’edilizia scolastica sul territorio. “Ci siamo impegnati a fondo- continua Cavarra- per riconsegnare alle famiglie scuole più sicure e funzionali per i loro figli. Entro la fine del nostro mandato vogliamo essere tra i pochi comuni d’Italia ad aver dotato tutti i nostri plessi di certificazione d’idoneità dell’edificio sia dal punto di vista della certificazione anti-incendio, della sismicità e della sicurezza strutturale”. E se fisco e scuola sono i punti “caratterizzanti” della consiliatura Cavarra tante altre questioni e temi sono stati affrontati e risolti. Nel Vocabolario Comune che, come detto, il sindaco condividerà quanto fatto con i suoi concittadini. “In tempi di disaffezione alla politica, in tempi in cui le persone hanno la persistente sensazione di sentirsi lontani dai luoghi e dalle persone deputate a decidere per loro, in tempi in cui i fatti e l’informazione devono fare i conti con il mondo talvolta distorto dei social, riscoprire il valore del “faccia a faccia” con la gente è una necessità e una sfida”, spiega Cavarra che dal 2017 uscirà dalle stanze di palazzo civico per suonare alla porta dei sarzanesi. Tante sono le cose, grandi e piccole, che la sua Giunta ha realizzato, alcune più conosciute, altre meno note: dal rinnovato slancio nella promozione turistica e culturale con l’introduzione di nuove manifestazioni, ai consistenti investimenti per la messa in sicurezza delle scuole, al sostegno al sociale per le famiglie, per i minori e per gli anziani in difficoltà, all’attenzione all’ambiente con la messa in atto anticipata del servizio porta a porta per i rifiuti alle numerose opere pubbliche realizzate per la messa in sicurezza e la manutenzione del territorio.

“Ben inteso, sono ancora molte le cose che attendono di essere fatte- conclude il sindaco-. Ed è vero che, talvolta anche per quelle già realizzate, si sarebbe potuto fare meglio e di più. Ma una cosa è certa: in questi anni Sarzana ha prima invertito la rotta e poi ripreso il cammino verso il suo rilancio e la crescita”

Più informazioni su