laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Influenza. Vicepresidente Viale: “Il picco a metà gennaio. C’è ancora tempo per vaccinarsi”

Più informazioni su

GENOVA – Secondo l’ultimo rapporto epidemiologico diffuso in queste ore, in Liguria l’incidenza dell’influenza va rafforzandosi. A darne notizia è la vicepresidente e assessore regionale alla Salute Sonia Viale. “Il sistema di sorveglianza Influnet – dichiara la vicepresidente Viale – ci mostra come l’attività dei virus influenzali stia iniziando a intensificarsi, registrando un’incidenza pari a circa 2 casi per mille assistiti, che rapportato alla popolazione ligure è pari a poco più di 3000 persone infette. I bambini di età compresa tra 0 e 4 anni sono quelli maggiormente colpiti, si stimano circa 2500 casi, mentre tra i soggetti ultra 65enni l’incidenza è pari a 1 caso ogni 1000”. “La situazione nella nostra Regione – spiega ancora l’assessore Viale – non si discosta da quella nazionale mentre a livello europeo l’epidemia influenzale mostra ancora bassi livelli di incidenza, più o meno in linea con l’andamento della stagione precedente”.

I ceppi sin qui isolati sono in gran parte del tipo A H3N2 (il primo virus influenzale nella nostra regione è stato isolato in data 1 dicembre nel Laboratorio di Riferimento Regionale diretto dal Prof Icardi); i ceppi virali contenuti nei vaccini attualmente in uso corrispondono ai virus circolanti. Si segnala inoltre una forte presenza di virus parainfluenzali verso i quali i vaccini non hanno alcuna attività.
Nel frattempo la campagna di vaccinazione antinfluenzale è ancora in corso e i primi dati provvisori si avranno per i primi di gennaio. Da qui l’invito dell’assessore Viale ad andare a vaccinarsi, in particolare “gli over 65, i bambini con più di sei mesi e le persone affette da
malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio.

“Ricordo – spiega Viale – che è possibile farsi vaccinare negli ambulatori dei Medici di Medicina generale e dai pediatri di libera scelta che aderiscono alla campagna antinfluenzale e negli ambulatori di igiene e sanità pubblica delle aziende sanitarie liguri. Il vaccino sarà anche acquistabile in farmacia”. Per la campagna 2016-17 Regione Liguria ha acquistato circa 312 mila dosi a fronte di un investimento di 1 milione e 250 mila euro. Partita il 2 novembre scorso si concluderà il prossimo 31 dicembre ma – annota l’assessore – stiamo già valutando se prolungarla anche per tutto il mese di gennaio”. “Secondo i nostri esperti – riferisce ancora l’assessore – quest’anno siamo di fronte a una diffusione piuttosto anticipata rispetto al solito, il che fa prevedere che il picco potrebbe essere raggiunto già a metà del mese prossimo”. Quanto agli accessi di questi giorni, con numerose chiamate al 118 e guardia medica, si tratta di patologie simil influenzali. Il più frequente colpisce appunto l’apparato gastrointestinale, risolvendosi in 48 ore. Il picco della vera influenza invece dovrebbe arrivare a metà gennaio e potrebbe colpire almeno ottomila liguri.

 

Più informazioni su