laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

MMA. Coppa Italia otto medaglie per gli atleti del Funakoshi club-Matside La Spezia

Più informazioni su

LA SPEZIA – Recentemente a Lido di Ostia nella splendida location del PalaPellicone s’è svolta la 9^ Coppa Italia di Grappling No-Gi della FIGMMA (Federazione Italiana Grappling Mixed Mrtial Arts) che ha visto la partecipazione di 450 atleti iscritti.

La competizione ha costituito per la serie A, la prova di selezione per la Nazionale Italiana che parteciperà, ai Campionati Europeo e Mondiale della United World Wrestling (UWW).

Per la Matside-Spezia settore MMA del Funakoshi Club di La Spezia, vi hanno partecipato gli atleti Silvia Serra (Seniores e Veterani) ,Valentino Pescio(- 85 kg classe A Cadetti),Matteo Musetti (-62kg classe D),Domenico Pietricola(-66 kg classe C seniores), Federico Chicarella(-62 kg classe C seniores),Gianluca Radaelli(-77 cl.A seniores e -77 cl.A Veterani). Il grande lavoro svolto dai tecnici Gianluca Radaelli e Riccardo Del Nevo con il supporto collaborativo di Lorenzo Pisani hanno reso possibile l’impresa. Infatti al termine dei combattuti match il risultato è stato il seguente oro e bronzo per Silvia Serra, oro per Valentino Pescio, oro per Domenico Pietricola,oro per Federico Chicarella ,oro e bronzo per Gianluca Radaelli. Ottime le prestazioni di tutti gli atleti, ma nell’impegnativa classe A Seniores ,Gianluca ha sfoderato il meglio di se vincendo 4 lotte consecutive.

Nel primo combattimento al primo minuto ha superato Vandi, nel secondo combattimento due sono stati i minuti che ha impiegato per battere Aroni, nel terzo combattimento contro Maicol Benetti(Livorno Fight team) ha combattuto fino al temine dei lunghissimi 5 minuti e poi ha vinto la finale in 2:30 con strangolamento su Ciro Ruotolo(Nova Invicta).

Grande soddisfazione per Gianluca che vede cosi aprirsi la porta della Nazionale e del suo Maestro il livornese Bernardo Serrini (Matside-Ju Jitsu) e del direttivo del Funakoshi Club lo storico sodalizio sportivo migliarinese che ha aperto le porte a questo gruppo di motivatissimi e validi atleti.

Nella foto: il gruppo dei medagliati e Gianluca Radaelli sul podio

Più informazioni su