laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

SALERNITANA – SPEZIA 1 – 0 | Con la Coda tra le gambe, la sterilità delle Aquile soccombe all’Arechi

Più informazioni su

Falcidiati dalle assenze, gli aquilotti cadono a Salerno nella prima di ritorno: decide una rete di Coda al 43′ del primo tempo. Nella ripresa Cisotti sfiora l’uno a uno, ma è troppo poco per impensierire i padroni di casa. Urgono rinforzi dal mercato. 

INFERMERIA PIENA PER I BIANCHI: ECCO GALLI, IL PARTENTE DEIOLA E MASTINU, NEI CAMPANI ROSINA SI ACCOMODA IN PANCHINA

Il girone di ritorno delle Aquile inizia da Salerno, dove Di Carlo, in attesa di rinforzi dal mercato, schiera un 4-3-3 rattoppato a causa delle notevoli defezioni: Chichizola va in porta, la novità Galli, Valentini, Terzi e Migliore compongono la linea difensiva, Maggiore, Deiola – pronto al rientro a Cagliari – il rientrante Errasti e Maggiore sulla mediana e l’inedito trio Mastinu – Granoche – Baez davanti.

Tra i padroni di casa, Mister Bollini sceglie invece il 3-5-2, lanciando dal 1′ il neo acquisto Gomis tra i pali, Perico, Tuia e Bernardini sulla retroguardia, Improta, Della Rocca, Ronaldo, Busellato e Vitale a centrocampo, Coda e Donnarumma terminale offensivo. In panchina l’ex Torino e Parma Rosina, non al meglio dopo l’infortunio.

CODA PUNISCE, LO SPEZIA RESISTE MEZZ’ORA

Senza lo squalificato Pulzetti e gli infortunati Sciaudone, Nenè, Okereke e Piccolo lo Spezia, reduce dalla dignitosa sconfitta in Tim Cup sula campo del Napoli, fa affidamento alla forza del gruppo, difendendosi con ordine dalle folate dei granata e ripartendo in contropiede, senza tuttavia impensierire l’italo – senegalese Gomis, insidiato, nell’unica occasione dei primi 45′, dal debole colpo di testa di Deiola.

Col contagocce anche le palle gol create dalla Salernitana, anche se tra il 35′ e il 37′ bomber Donnarumma fa le prove del gol in due ravvicinate situazioni, ma prima la traversa e poi la scarsa mira graziano gli aquilotti. Sembra tutto fatto per lo zero a zero, ma al 43′ ecco la dormita della difesa spezzina, tardiva nell’alzarsi su Coda che, lanciato dalla distanza da Tuia, trafigge tutto solo Chichizola portando avanti i suoi. Non contenti, i salernitani sfiorano persino il raddoppio a dieci secondi dal duplice fischio di Di Paolo, ma il contropiede dei cavallucci non si concretizza, sancendo così l’uno a zero del primo tempo.

IL COPIONE NON CAMBIA: CISOTTI VA VICINO AL PARI, MA LA SALERNITANA CONTROLLA E PORTA A CASA I TRE PUNTI

Alla ripresa, squillo dello Spezia con la punizione dai 25 metri di Mastinu che impegna Gomis, ma, di fatto, la sterilità del reparto d’attacco continua ad essere la vera croce della stagione aquilotta. La grinta e la voglia di raddrizzare la partita non mancano, a differenza di una fantasia e imprevedibilità in grado di cambiare i destini di una squadra comunque solida.

Ci prova il neo entrato Cisotti – fuori Baez – a portare maggior peso là davanti, con Di Carlo che ridisegna l’assetto offensivo schierando Mastinu dietro il classe ’93 di Tolmezzo e il Diablo Granoche. Rosina per Donnarumma è invece il primo cambio dei padroni di casa, attenti nell’orchestrare la propria manovra di gioco. Dentro anche Vignali e Piu per Errasti e Maggiore per uno Spezia a trazione anteriore, mentre nei granata fa il suo debutto il neo arrivato Bittante – out Improta – : ultimi dieci minuti di marca aquilotta, ma Cisotti, al 43′, lanciato dall’ottimo Mastinu, non riesce a superare l’attento Gomis, bravo a distendersi sulla propria destra.

Zito per Della Rocca l’ultima sostituzione dei campani, in trincea negli ultimi sei minuti di recupero. Lo Spezia cerca di buttare il cuore oltre l’ostacolo, ma non basta: a trionfare, meritatamente, sono i cavallucci di Bollini.

Andrea Licari

 

SALERNITANA (3-4-3): 27 GOMIS, 3 VITALE, 4 BERNARDINI, 5 RONALDO, 8 BUSELLATO, 9 CODA, 11 DONNARUMMA (10 ROSINA dal 25 st), 14 DELLA ROCCA (28 ZITO dal 44 st), 16 TUIA (C), 19 IMPROTA (2 BITTANTE dal 35 st), 29 PERICO. A disposizione: 1 TERRACCIANO, 6 SCHIAVI, 7 JOAO SILVA, 13 MANTOVANI, 17 MINALA, 18 MARCHI. Allenatore ALBERTO BOLLINI

SPEZIA (4-3-3): 1 CHICHIZOLA, 3 VALENTINI N., 11 BAEZ (34 CISOTTI dal 19 st), 13 DEIOLA, 15 ERRASTI (24 VIGNALI dal 29 st), 17 MIGLIORE, 19 TERZI (C), 25 MAGGIORE (23 PIU dal 34 at), 26 MASTINU, 29 GRANOCHE, 32 GALLI. A disposizione: 33 VALENTINI A., 5 DE COL, 6 CECCARONI, 16 CROCCHIANTI, 20 DATKOVIC, 31 SULEIMAN. Allenatore DOMENICO DI CARLO

Marcatori: Coda (Sa) 43 pt.

Ammoniti: Baez (Sp), Errasti (Sp), Deiola (Sp)

Più informazioni su