laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

2016, l’anno dell’instabilità macroeconomica. Gli investitori virano sui robo advisor

Più informazioni su

Tempi di cambiamenti per il settore della finanza. Il 2016 è stato un anno in cui l’economia è stata fortemente influenzata da eventi di natura politico-economica come il Brexit, l’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca e il referendum costituzionale in Italia. I mercati internazionali stanno però diventando sempre più reattivi nel metabolizzare i risultati, attesi o meno, che scaturiscono dagli eventi politici. Le reazioni estreme spazio-temporali, ovvero i cambiamenti di prezzo sui mercati, sui titoli e sui settori principali della finanza, evidenziano tuttavia come gli eventi macroeconomici siano influenti e che investire nei momenti di instabilità possa produrre notevoli danni per gli investitori.

In tale contesto si stanno facendo strada nuovi strumenti di gestione patrimoniale, in particolare i roboadvisor, strumenti digitali intelligenti nella gestione degli investimenti collegati ai fondi. I numeri del segmento sono in netta crescita, come confermano i dati pubblicati su ilSole24ore. Negli USA, le quote gestite dai robo-advisor hanno raggiunto la soglia degli 0,3 trilioni di dollari e si prevede che entro il 2020 possano salire a 2,2 trilioni. In Italia gli investitori sono ancora pochi ed è difficile effettuare delle stime precise.

Molti investitori utilizzano i roboadvisor per ottenere un controllo migliore sulle loro operazioni finanziarie e stabilire un piano efficace per la gestione dei loro flussi di cassa. Tutto questo è necessario per proteggere la ricchezza che possediamo e conoscere lo stato attuale delle nostre finanze.

La gestione patrimoniale attraverso un roboadvisor si basa essenzialmente su tre punti: consulenza finanziaria integrale, sviluppo di una strategia di crescita e realizzazione di un gap di analisi. La gestione del patrimonio offre un’analisi esaustiva della salute finanziaria dell’investitore. Il cliente ha la possibilità in qualsiasi momento di sapere quale è la sua situazione finanziaria. È importante conoscere la propria situazione finanziaria in modo da poter prendere decisioni finanziaria ponderate e coscienti. In questo modo, si possono valutare le necessità e stabilire obiettivi ai quali vogliamo arrivare.

Con l’aiuto di un roboadvisor è possibile stabilire una rotta per raggiungere i nostri obiettivi. La gestione integrale del patrimonio comprende una pianificazione strategica degli obiettivi. Gli obiettivi a medio-lungo termine costituiscono il punto di riferimento per sviluppare le strategie e le azioni da adottare.

La valutazione tra i propri obiettivi e lo stato finanziario attuale è necessario per aiutare nella pianificazione delle azioni che vogliamo sviluppare. Con una analisi Gap si possono valutare i punti di forza e di debolezza delle risorse che abbiamo a disposizione e delle strategie e del piano che vogliamo mettere in pratica. Grazie a questi punti, possiamo star sicuri di essere preparati per affrontare le sfide future e allo stesso tempo correggere i punti deboli della strategia in modo da raggiungere le aspettative di crescita che abbiamo per il nostro patrimonio.

Prima che nel mercato comparissero soluzioni come quelle offerte da i roboadvisor c’erano solo tre modi per investire: affidarsi alla propria banca o al promotore che nel caso di consigli sugli investimenti spesso e volentieri si trovavano in difficoltà per l’evidente conflitto di interessi che li coinvolgeva, un’altra opzione era quella del “fai da te” che richiede molto tempo libero da dedicare e competenze specialistiche che non tutti hanno. Terza e ultima via era quella di contattare un private banker o un consulente finanziario che normalmente richiedono somme di denaro ingenti da investire con commissioni di gestione non alla portata di tutti.

Il 2016 è stato caratterizzato da prestazioni negative di molti prodotti chiamati in gergo long short, i quali hanno risentito eccessivamente dei presunti rumors di mercato sugli effetti degli eventi politico-economici. Gli analisti affermano che è indispensabile valutare come il mercato si possa evolvere, in modo da farsi trovare pronti ad eventuali e improvvisi cambiamenti di fronte. Infine, bisogna evidenziare come adesso siano presenti nel mercato prodotti che tendenzialmente sfuggono alle logiche di volume legate ai singoli nomi di mercato (quali ETF smart beta o settoriali, futures, opzioni e strumenti derivati) ma che possono avere un impatto significativo sui movimenti (approfondimenti su http://soldiweb.com/notizie/investimenti-cosa-insegnato-2016-vademecum-2017).

Più informazioni su