laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Famiglia intossicata dal monossido: grave un giovane trasferito al San Martino: trovati in casa hashish e marijuana

LA SPEZIA – Paura alle 6 di questa mattina in un’abitazione di Romito Magra per una famiglia composta da tre persone rimasta intossicata dal monossido di carbonio. Sul posto in via Trebiano, intervenivano i Vigili del fuoco di Sarzana e i carabinieri del Nucleo Operativo e radiomobile: i componenti della famiglia, tutti di nazionalità albanese, sono un uomo di 65 anni, una donna di 62 anni e il figlio di 27 anni. I tre, come detto, sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio fuoriuscito da un  braciere di fortuna utilizzato per scaldarsi. Dei tre, solo il giovane presentava gravi difficoltà respiratorie e veniva trasportato con l’ambulanza del 118 all’ospedale san Martino e ricoverato al reparto di rianimazione in quanto sottoposto a trattamento presso la camera iperbarica. I carabinieri, nel corso di un  sopralluogo nell’abitazione, rinvenivano nella camera da letto occupata dal giovane all’interno di un portasigarette e ben occultati 2 grammi di hashish e 8 piccoli involucri di marijuana, per un peso complessivo di 5 grammi. Lo stupefacente sequestrato ha un valore stimato in 50 euro. Il giovane albanese veniva segnalato alla Prefettura quale assuntore.