laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Asta pubblica per la concessione in locazione di immobile a uso commerciale, pubblico esercizio sito in Piazza della Marina, 4 – Calata Doria

Più informazioni su

PORTO VENERE – Con riferimento all’asta pubblica per la concessione in locazione di immobile a uso commerciale – pubblico esercizio sito in Piazza della Marina, 4 – Calata Doria, l’Amministrazione Comunale ritiene di dover chiarire quanto segue:

  • In data 25 gennaio 2017 la società EREDI DI SALVATORE LAMIA di Lamia Vincenzo & C. s.a.s., in persona del legale rappresentante pro tempore signor Vincenzo Lamia (Partita I.V.A. e Codice Fiscale : 00224250118), con sede in Porto Venere (SP), Piazza della Marina, n. 4, ha notificato, per mezzo di proprio legale, ricorso al TAR per l’annullamento della procedura in oggetto e di tutti gli atti a essa collegati previa sospensiva;
  • In data 26 gennaio 2017 l’Amministrazione Comunale, con deliberazione di Giunta nr. 8, ha deciso di costituirsi nel giudizio promosso di fronte al TAR Liguria a difesa dei propri indirizzi assunti con la precedente deliberazione di Giunta Comunale nr. 261 del 29 dicembre 2016;
  • In data 27 gennaio 2017 il TAR Liguria, con Decreto nr. 00028/2017 REG.prov.cau. nr. 00059/2017 REG.RIC. del 27.01.2017, ha respinto l’istanza di misura cautelare monocratica fissando, per la trattazione collegiale la Camera di Consiglio per il giorno 15/02/2017;
  • In data odierna, scaduti i termini di presentazione delle offerte per l’aggiudicazione dell’asta pubblica in questione, il Responsabile del Servizio, nell’ambito delle proprie competenze, ha adottato la determinazione di sospensione della procedura di gara nelle more del pronunciamento del Tribunale Amministrativo Regionale della Liguria, onde non arrecare un possibile danno all’Ente e nel rispetto dei principi di buon andamento, efficacia ed efficienza dell’azione amministrativa a cui il Comune si deve ispirare;
  • Pertanto si rimane in attesa di conoscere le decisioni del TAR Liguria, alle quali gli organi del Comune, ognuno per quanto di competenza, si atterranno scrupolosamente nel prosieguo della procedura di gara.

Si tiene a precisare che la presenza del Sindaco, durante lo svolgimento degli adempimenti relativi alla procedura di assegnazione del bene, avrebbe rappresentato un illegittimo e immotivato intervento in violazione del principio generale di separazione delle competenze fra l’organo politico e l’apparato amministrativo.

Si rammenta che il Sindaco ha già ricevuto una delegazione di cittadini in data 24 gennaio 2017 e che in tale occasione sono state ascoltate le proposte avanzate e comunicate le scelte dell’Amministrazione.

A seguito di ulteriori sviluppi l’Amministrazione Comunale è disponibile a un ulteriore incontro nelle sedi opportune.

L’Amministrazione Comunale

Più informazioni su