laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Zephyr vince e si toglie dalla zona-retrocessione

Più informazioni su

ZEPHYR TRADING–NUNCASSFOGLIA CHIERI 3-0
Set: 25-17 / 25-22 / 26-245.

Durata: 22 minuti / 27 / 28.

ZEPHYR TRADING VALDIMAGRA: Grassi 5, Nitti 20, De Rosa 13, Diouf 6, Perissinotto 9, Giannarelli 6, Iacopini 0, Oddo libero; n.e. Podestà, Boggio, Benevelli, Scatizzi. All. Marselli.

NUNCASSFOGLIA CHIERI TO: Simonetti 2, Agosti 10, Piovano 9, Doglioli 6, Pallaro 4, Graziana 12, Camilli 3, Sansanelli libero; n.e. Carlevaris, Cernia, Masera. All. Campia, indisponibile, in panchina Nardoianni.

ARBITRI: Natalini e Degl’Innocenti.

Battendo molto nettamente un Nuncassfoglia Chieri più ostico di quanto il risultato paia tradire (basti pensare agli “score” e alla durata di secondo e terzo set) la Zephyr Trading inaugura in modo promettente, al Palaconti di Santo Stefano Magra, il proprio girone di ritorno con un’affermazione che peraltro le vale l’uscita dalla zona-retrocessione nel Girone A della Serie B nazionale di pallavolo maschile. Cronaca…

La Zephyr si presenta canonicamente con Grassi al palleggio e Nitti in diagonale, capitan De Rosa e Diouf centrali, di banda Perissinotto e Giannarelli con Oddo libero.

Di là i piemontesi rispondono con Simonetti in costruzione e Agosti opposto, Doglioli e Piovano in mezzo, capitan Graziana e Camilli all’ala con Sansanelli libero; a match inoltrato si vedrà al centro pure Pallaro.

Senza problemi per i rossoblu il primo set, chiuso da una botta di Perissinotto, mentre un parziale di 4-4 fa subito capire come il secondo sarà per loro ben più difficile. Ad ogni modo ivi i valligiani sembrano avere la situazione in pugno al secondo time-out tecnico, a cui vanno sul 16-11 a favore, invece un ritorno ospite animato soprattutto da Graziana e Agosti porta a un rischioso 22-21 allorché Piovano azzecca un bel muro. Fortunatamente, i padroni di casa ritrovano il bandolo della matassa nelle battute finali e termina 25-22, su un servizio di un Nitti ormai avviato verso la palma di “top scorer” della serata. Nel frattempo si vede di banda, fra i locali, Iacopini e non sarà l’unica volta.

Sorta di “replay” nella terza e ultima parte dell’incontro, con gli “zephyriani” dapprima avanti anche di quattro punti, poi rimontati sino a ritrovarsi addirittura indietro per 19-22: tuttavia riecco, pressoché agli sgoccioli, un nuovo loro scatto vincente e finisce 26-24 su una battuta di Giannarelli.

Nella foto, un tuffo di Andrea Oddo, sotto lo sguardo di Daniele Giannarelli

Più informazioni su