laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Allerta Gialla per piogge diffuse e temporali su B, C, E dalle 7 alle 18 di domani, sabato 4 febbraio

Più informazioni su

Continua il “treno” di perturbazioni atlantiche in arrivo sulla Liguria

La Protezione Civile Regionale ha diffuso l’ALLERTA GIALLA PER TEMPORALI E PIOGGE DIFFUSEdiramata da Arpal sulla base degli ultimi aggiornamenti meteo previsionali.

Il peggioramento interesserà ancora una volta in particolare il centro levante della regione determinando le seguenti modalità di allertamento:

ZONE B, C, E (tutte le classi di bacino): DALLE 7 ALLE 18 DI DOMANI, SABATO 4 FEBBRAIO

Criticità verde nelle altre zone

Nel dettaglio ecco le cinque zone di allertamento in Liguria:

A: l’interno della provincia di Imperia, la Valle del Centa

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno

C: costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla

D: Valle Stura ed entroterra savonese compresa la Val Bormida

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto,  Val Trebbia

Il dettaglio, comune per comune, è reperibile sul sito www.allertaliguria.gov.it dove sono riportate anche le norme di autoprotezione consigliate dalla Protezione Civile Nazionale, da adottare prima e durante gli eventi.

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.

SITUAZIONE: la prima perturbazione in transito sulla Liguria ha portato cumulate significative e localmente elevate. Dalla mezzanotte alle 11 si sono registrati 59.6 millimetri a Urbe Vara Superiore (Savona), 56,2 a Campo Ligure e Cabanne di Rezzoaglio (entrambe le stazioni sono in provincia di Genova). Nelle ultime 12 ore si segnalano anche i 53.6 a Genova Fiorino, i 50.6 a Stella Santa Giustina(Savona), 44.6 di Calice al Cornoviglio (La Spezia) e Verzi Loano(Savona) e i 42.6 di Sella Giassina (Genova). Ora si attende una tregua dei fenomeni con un nuovo passaggio instabile tra la sera e la notte (possibili rovesci e temporali) sempre concentrato sul Centro Levante mentre, domattina, arriverà la seconda perturbazione con precipitazioni intense e temporali anche forti.  Oltre alle precipitazioni previsto anche un nuovo rinforzo dei venti meridionali e l’aumento del moto ondoso con possibili mareggiate lungo le coste del Levante.

Di seguito, nel dettaglio, le previsioni per i prossimi giorni:

OGGI, VENERDI’ 3 FEBBRAIO :  progressiva attenuazione delle precipitazioni a carattere temporalesco sul Levante. In serata nuovo passaggio instabile, con possibili rovesci o temporali, in particolare su B, C ed E. Bassa probabilità di temporali forti con possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. Venti localmente forti da Sud Ovest.

DOMANI, SABATO 4 FEBBRAIO:  nelle prime ore bassa probabilità di locali fenomeni temporaleschi forti, in particolare su B, C ed E. Dopo una breve pausa, in mattinata un nuovo passaggio perturbato porta a precipitazioni significative e localmente moderate, con alta probabilità di locali fenomeni temporaleschi forti, in particolare su B, C ed E. Progressivo esaurimento delle precipitazioni da Ovest verso Est nel pomeriggio. Venti localmente forti da Sud Ovest, mare in aumento fino a localmente agitato. Possibili mareggiate su C nella seconda parte della giornata.

DOPODOMANI, DOMENICA 5 FEBBRAIO: il passaggio di una nuova veloce perturbazione determina ancora precipitazioni significative, in particolare su B, C ed E, con bassa probabilità di temporali forti: possibili allagamenti localizzati ad opera dei sistemi di smaltimento o di piccoli canali/rii. Possibili danni puntuali per isolate raffiche di vento o trombe d’aria, grandine e fulmini, piccoli smottamenti. La protezione civile ricorda di osservare le opportune norme di autoprotezione. In serata rinforzo venti da Nord su B. Mare localmente agitato su C nelle prime ore, in calo.

In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome)

Sulla pagina www.facebook.com\ArpaLiguria post con immagini, grafici e dati.

Più informazioni su