laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

MAI MAI MAI al Frame, Fernweh ad aprire il concerto

Più informazioni su

LA SPEZIA – Sabato 4 febbraio l’Arci Frame presenta il live di MAI MAI MAI, di Toni Cutrone. Ad aprire il concerto sarà il progetto locale Fernweh.

Nato su una piccola isola dell’Egeo, Toni Cutrone ha fin da bambino seguito i genitori in giro tra Vicino Oriente ed Europa, in viaggio tra diverse culture, atmosfere e sonorità: periodi che hanno lasciato tracce indelebili sulla sua formazione. Così come hanno lasciato traccia gli anni passati nell’underground romano da musicista (Hiroshima Rocks Around, Trouble VS Glue, Metro Crowd), spacciatore di dischi e cassette con la sua No=fi Recordings (Heroin In Tahiti, Ensemble Economique, Fuzz Orchestra e Father Murphy), gestore del DalVerme Circolo, e figura chiave della nebulosa Italian Occult Psychedelia (per il secondo anno di fila ha suonato al Liverpool International Festival Of Psychedelia). Il progetto Mai Mai Mai è la messa in musica di questo suo passato; tra drone e ambient, ritmiche vaporose, field recordings e ambientazioni sonore che ci trasportano in epoche arcane, al confine fra Europa ed Oriente.

Theta (Boring Machines 2013) è l’album di esordio, registrato a Roma da V. Fisik e mixato a Los Angeles da Jamie Stewart (Xiu Xiu). Artwork by Canedicoda. La seconda parte di questo viaggio è Δέλτα (Delta), uscito per YEREVAN TAPES nel Maggio 2014, con le collaborazioni di Gianni Giublena Rosacroce e Donato Epiro. Del 2014 è anche la collaborazione con Lunar Lodge (LL/MMM): techno industrial con percussioni tradizionali della Sila. Infine dopo l’appendice su cassetta Petra, arriva l’ultima parte della “trilogia sul Mediterraneo”: l’album Φ (Phi) per Not Not Fun Records e Boring Machines con featuring di Lino Capra Vaccina.

In apertura Fernweh: Emiliano Bagnato, Lorenzo Cosci, Daniel Leix-Palumbo. Fernweh è una parola tedesca che esprime il desiderio di abbandonare la propria casa, luogo degli affetti, delle certezze e della protezione, a favore del viaggio. Indipendentemente dalla meta.

Tutto ciò è trasponibile in musica con l’improvvisazione; dato un punto di partenza consolidato e condiviso, si evade e si costruisce un viaggio estemporaneo. Ogni nuovo spunto proposto da uno dei musicisti costituisce una tappa del percorso da cui ripartire.

Ingresso riservato ai soci Arci, i concerti inizieranno ale ore 22:00, come sempre il Frame sarà aperto dalle 18:30 in poi per aperitivi, panini, taglieri, cocktail e quant’altro. Per informazioni: frameliveclub@gmail.com.

Più informazioni su