laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Progetto Play!: alla scoperta della non-scuola con il Teatro delle Albe

Più informazioni su

10-11 febbraio. 

LA SPEZIA – Continuano con due ulteriori appuntamenti in programma nei prossimi giorni le attività di “Play!”, il nuovo progetto teatrale per gli studenti delle scuole superiori promosso dalla Fondazione Carispezia coordinato da Associazione culturale Gli Scarti in partnership con Teatro delle Albe di Ravenna, Balletto Civile, CasArsA Teatro, Stratagemmi e altre realtà del territorio.

Studenti e insegnanti avranno la possibilità di approfondire la conoscenza della non-scuola, una delle esperienze più innovative di teatro nella scuola, creata da Marco Martinelli e Ermanna Montanari con il Teatro delle Albe e diffusa a livello internazionale. La non-scuola, a cui il progetto “Play!” si ispira, mette in relazione gli adolescenti con i testi della tradizione classica e contemporanea per “rimettere in vita” (non in scena!) le parole degli autori attraverso la loro energia e creatività.

Venerdì 10 febbraio, dalle ore 9.00 alle 13.00 al Teatro Civico della Spezia, si terrà una mattinata di formazione e incontro con gli attori del Teatro delle Albe di Ravenna, che presenteranno l’esperienza della non-scuola con la proiezione del docu-film “L’eresia della felicità – Le cinque giornate di Milano” di Alessandro Penta, e con una dimostrazione che coinvolgerà tutti gli studenti e gli insegnanti. L’incontro è rivolto a tutte le scuole superiori del territorio che partecipano al progetto “Play!” e al pubblico interessato.

Il giorno successivo, sabato 11 febbraio, alle ore 21.15 presso il Centro Culturale Dialma Ruggiero, gli studenti assisteranno allo spettacolo “Rumore Di Acque” della compagnia Teatro delle Albe (iniziativa in collaborazione con FuoriLuogo La Spezia). “Rumore di acque”, debuttato nel luglio 2010 al Ravenna Festival, è la seconda tappa del trittico Ravenna-Mazara – a cura di Marco Martinelli, Ermanna Montanari e Alessandro Renda – ovvero tre opere che in maniera differente prendono Mazara del Vallo come simbolico luogo di frontiera e punto di partenza per un affresco sull’oggi. Uno spettacolo capace di trasfigurare in grottesca e malinconica poesia la cronaca tragica dei barconi alla deriva nel Mediterraneo.

Informazioni e prenotazioni: progettoplay@gmail.com / 3282007184 – 0187713264.

Play!” è un progetto promosso da Fondazione Carispezia

in collaborazione con:

Ass.ne culturale Gli Scarti (coordinamento artistico/organizzativo), Ass.ne culturale Balletto Civile, Ass.ne culturale CasArsa Teatro, Ass.ne culturale Arci Btomic, Ass.ne culturale Fuori Luogo, Teatro delle Albe, Ass.ne culturale Prospettive Teatrali/Strategemmi, Ass.ne culturale Scena Madre

Licei L. Costa, G. Mazzini, A. Pacinotti, Istituti G. Capellini-N. Sauro, V. Cardarelli, G. Casini, L. Einaudi- D. Chiodo, A. Fossati-M. Da Passano, T. Parentucelli-C. Arzelà, L. Da Vinci

Più informazioni su