laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

La Carispezia Arquati ottiene la prima vittoria casalinga: Broni sconfitta 57-39

Più informazioni su

Gran prova difensiva delle spezzine. Striulli è Premasunac trascinano le bianconere al successo.

LA SPEZIA – La Carispezia Arquati conquista la seconda vittoria in campionato, e lo fa ancora contro la Tech Edge Broni: una prova di personalità e di grande concentrazione da parte delle ragazze di coach Barbiero che, grazie ad una difesa attenta ed intensa, riescono a portare a casa due punti di vitale importanza nella corsa-salvezza.

Il primo canestro è di Broni con una tripla di Ravelli, a cui risponde Premasunac con un tiro dalla media. La partita inizia è segnata da molti errori da entrambe le parti, con il punteggio che rimane in equilibrio. La Carispezia Arquati ha le polveri bagnate da tre punti, mentre i ritmi di gioco sono abbastanza lenti. Brezinova, Benic e Bocchetti segnano i canestri che, assieme ai due liberi di Nori, valgono il 12-9 bianconero al termine della prima frazione.

In apertura di secondo quarto Premasunac stoppa Braatka mentre, nell’altra metà campo, De Pretto trova il sottomano che vale il +5. L’agonismo del match sale, e sono le spezzine ad alzare i ritmi: Striulli col piazzato, poi Brezinova in contropiede portano al massimo vantaggio (+8) che costringe coach Sacchi a chiamare timeout. Ancora Brezinova segna il +9, ma Broni risponde con un break di 7-0 che la riporta sotto e obbliga coach Barbiero al timeout immediato. Un canestro di Nori, un libero di Richter è una stoppata di Premasunac su Soli chiudono il primo tempo sul 25-22 per le bianconere.

Il terzo quarto inizia all’insegna delle spezzine, con Striulli e Premasunac sugli scudi: la croata sblocca anche le bianconere da oltre l’arco (prima era 0/11 di squadra) con una tabellata che dà il +10. Broni si riavvicina con una tripla, ma Striulli risponde con la stessa moneta. I ritmi sono più alti rispetto al primo tempo, e sale anche l’agonismo in campo. Quello che finora ha funzionato è la difesa della Cestistica, agguerrita e con poche distrazioni. La play-maker Spezzina trascina le sue compagne fino al +12 (43-31), grazie a una tripla ed ad un palleggio-arresto-tiro. Prmasunac è un libero di Bocchetti aggiustano sul 49-35 di fine terza frazione.

L’ultimo quarto segue il copione degli altri tre: tanti errori da una parte e dall’altra, solo due canestri (Stokes e Benic), ma quel che davvero sta condizionando il match è la difesa Spezzina, granitica ed intensa. Striulli continua a segnare e Spezia mantiene il vantaggio in doppia cifra, ma è tutta la squadra a girare bene. Da registrare, inoltre, minuti di qualità per Corradino. Il finale di partita vede le spezzine amministrare il tesoretto ed aggiudicarsi la posta in palio: due punti che in chiave salvezza fanno benissimo e riavvicinano a Battipaglia, sconfitta con Umbertide, ora a due lunghezze di distacco. Il prossimo impegno è domenica 19 a Lucca contro la Gesam Gas.

Carispezia La Spezia – Techedge Broni 57 – 39 (12-9, 25-22, 49-35)
CARISPEZIA LA SPEZIA: Bocchetti S. 3 (1/3, 0/1), Striulli E. 19 (5/11, 3/7), Nori A. 5 (1/2, 0/1), Aldrighetti M. NE , Corradino M. , Premasunac N. 15 (6/6, 1/2), De Pretto V. 5 (1/3, 1/5), Brezinova R. 4 (2/3, 0/3), Benic K. 6 (3/6, 0/3), Linguaglossa E. NE , Olajide B. NE , Carrara A. NE. All. Barbiero Loris

TECHEDGE BRONI: Stokes A. 10 (4/6), Costa S. NE , Madu N. 2 (1/7), Pavia E. NE , Bratka M. 9 (3/4, 1/2), Ravelli A. 6 (0/2, 2/6), Zampieri A. 2 (0/2, 0/2), Bonvecchio I. 4 (2/2, 0/3), Soli A. (0/2, 0/1), Zara F. 1 (0/1), Richter A. 5 (2/4, 0/2), Fusari C. (0/1). All. Sacchi Roberto

ARBITRI: Alessandro Costa, Alessio Fabiani, Irene Frosolini
NOTE: Carispezia La Spezia tiri da due 19/34 (55,9%), tiri da tre 5/22 (22,7%), tiri liberi 4/10 (40%), rimbalzi dif. 25, off 8, palle perse 15, rec. 19. Techedge Broni tiri da due 12/31 (38,7%), tiri da tre 3/16 (18,8%), tiri liberi 6/8 (75%), rimbalzi dif. 26, off 6, palle perse 19, rec. 15.

Più informazioni su