laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

A tutta Ciaspolatrekking

Più informazioni su

Anche se un tempo bizzarro rende necessario salire “sopra le nuvole”… 

LA SPEZIA – Le indubbie mutate condizioni climatiche sembrano penalizzare non poco la stagione invernale nelle nostre montagne. Sotto molteplici aspetti. L’associazione Mangia Trekking, che con le proprie attività invernali, in Appennino, alta Val di Vara e Lunigiana, da molti anni opera per diffondere l’uso delle ciaspole ( le classiche racchette da neve), quale sport per tutti, ed ulteriore risorsa economica per i territori, osserva il fenomeno dello scarso innevamento locale con qualche preoccupazione. Riduce inevitabilmente la frequentazione dei luoghi in quota. Si aggiunge poi, che alcuni indigeni ed esperti di montagna, ritengono giustamente che calzare le ciaspole anche quando sul terreno vi sono pochi centimetri di neve, sia sinonimo di “voler giocare a tutti i costi” e di scarsa pratica degli ambienti montani .

Così l’associazione dell’alpinismo lento, che in alcuni di questi luoghi addirittura fu la prima ad importare il ciaspolatrekking, e che riscontrò molto positivamente la sua diffusione nel tempo, oggi si attiva per dimostrare che tale sport è ancora possibile. E’ soltanto necessario salire di quota. Infatti in questi giorni, mentre si lamenta ancora la scarsa presenza di neve, alcuni associati dell’alpinismo lento, salendo “sopra le nuvole”, raggiungendo i crinali della montagna, camminando sui versanti più esposti a nord, hanno comunque trovato il giusto manto nevoso e vissuto una bella esperienza sportiva a contatto con una natura incontaminata. E così, mentre auspica che le stagioni riprendano presto il loro naturale ed antico corso, Mangia Trekking invita comunque a salire in montagna, per vivere belle esperienze a contatto con la natura, conoscere anche cultura e tradizioni, e contribuire a far vivere una parte importante delle nostre bellissime terre.

Più informazioni su