laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Entershift, Vaccarezza: “Una Liguria più efficientata”

Più informazioni su

GENOVA – Quarantaquattro edifici di edilizia residenziale pubblica riqualificati a partire da questa estate, quindici milioni di euro di investimento e 3500 famiglie che ne usufruiranno.
È questo in sintesi “Entershift”, l’ importante progetto di efficientamento presentato oggi in Regione Liguria.
«Quando si mettono insieme lungimiranza, programmazione e lavoro di squadra, non può che nascere qualcosa di buono per i liguri e per il territorio – dichiara soddisfatto il Capogruppo di Forza Italia in Regione Liguria, Angelo Vaccarezza – grazie a “Entershift” migliorerà la qualità della vita, migliorerà la qualità dell’ambiente e 3500 famiglie, che vivono nelle case popolari beneficeranno di un consistente risparmio in bolletta».
I quindici milioni di investimenti sono così ripartiti: 4,5 milioni di euro provenienti da fondi europei, 1.5 milioni di euro dalle “Arte” liguri e 10 milioni provenienti dai risparmi attesi nelle bollette.

«La Liguria è la prima regione a presentare un progetto che unisce risparmio e sostenibilità, un passo per diventare di buon esempio per tutti – prosegue Vaccarezza – l’obiettivo, grazie agli interventi previsti, è ridurre di 3000 tonnellate le emissioni di anidride carbonica l’anno».
Gli interventi, che andranno dalla sostituzione delle caldaie alla riqualificazione delle reti di distribuzione, saranno autofinanziati e quindi i costi non graveranno sugli Enti pubblici: toccherà infatti alle società che attueranno gli interventi per migliorare l’efficienza energetica degli edifici di almeno il 50%, ripagarsi con i risparmi in bolletta ottenuti.

«Ecco un altro impegno portato a termine dalla Regione Liguria che va verso il benessere dei suoi cittadini e si rivela un ulteriore tassello per valorizzare le case di edilizia popolare del territorio – conclude Vaccarezza –seguendo il trend iniziale, le promesse fatte a inizio legislatura sono state mantenute una per una».

Più informazioni su