laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Liguria: gioco d’azzardo un grande amore

Più informazioni su

LA SPEZIA – La passione gioco d’azzardo ha coinvolto totalmente i liguri. Recenti dati parlano di una perdita economica collegata al gioco di circa 1 miliardo e 880 milioni di euro, circa 1200 euro spesi per ogni ligure.

Ovviamente non tutti i liguri giocano così come non tutti gli spezzini sono affetti da GAP. La realtà però è che cresce il numero di persone che ama giocare e così lo Stato continua ad incassare.

E se lo Stato incassa dalle macchinette slot, stessa cosa si può dire del crimine organizzato che continua il suo lavorio illegale.

In Liguria però è attiva la legge regionale (17/2012) che ha strutturato persino la distanza tra sale gioco ed i luoghi sensibili frequentati da giovani. Probabilmente questo però non basta, sotto un certo punto di vista non è la nuova generazione a poter avere patologie da gioco compulsivo ma sono persone più adulte a poterne essere attratte in modo talmente forte da generare le problematiche ormai note ai più.

In Liguria nei Sert sono seguiti per lo più uomini tra i 50 e i 54 anni (48), seguiti da over 65 (39) e tra i 45 e i 49 anni (39), quindi sicuramente non giovani.

I giovani che possono si rivolgono ai Sert più che tutto hanno problemi di altro genere di dipendenze a cui spesso si aggiunge la mania del gioco.

Ma se andiamo ad analizzare giovani dell’età media di 20 anni, si può affermare, a seguito dei dati statistici di uno studio Nomisma, che la maggior parte gioca per piacere e relax e investe una cifra massima di 15 euro al mese.

Il gioco giovanile cambia, tutti preferiscono il digitale, forse perchè coinvolti anche da campagne virtuali come quelle tese a fidelizzare il consumatore tramite Ottieni Bet365 Codice Bonus.

Indubbiamente l’esperienza virtuale è differente e se nel mondo reale vengono imposti limiti di chiusura delle sale gioco, quelle virtuali sono sempre aperte.

Non è infatti possibile generare un sistema che crei la chiusura dei siti, ma a dispetto di quanto accade tra una sala giochi ed una macchinetta slot, tra i gangli e la fibra ottica è quasi impossibile imbattersi in siti farlocchi o casinò in mano al crimine organizzato.

Grazie ad una stretta collaborazione tra società internazionali che gestiscono i maggiori casinò virtuali la sicurezza è totale, i siti sicuri sono nettamente riconoscibili grazie al logo AAMS o quello delle transazioni protette. Qualora un sito non avesse questi loghi, meglio abbandonarlo prima di cliccare qualcosa.

Ma i liguri lo sanno bene questo tanto è vero che ultimamente la passione per il digitale è cresciuta e le esperienze pare siano tutte positive proprio grazie alle offerte dei casinò virtuali, sempre più pronti a soddisfare le esigenze del giocatore e sopratutto a non farlo cadere nel GAP. Massiccia infatti è l’offerta informativa e di vigilanza offerta dalle società che gestiscono gli spazi.

 

Più informazioni su