laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Topolino al Museo Lia

Più informazioni su

In occasione dell’uscita in edicola di una nuova serie di storie dedicate all’arte pubblicate su Topolino, il Team Laboratori della redazione incontra i lettori al Museo Lia della Spezia

LA SPEZIA – È una caratteristica di sceneggiatori e disegnatori di Topolino saper trasformare Topi e Paperi in personaggi storici per interpretare storie a fumetti in grado di divertire e nello stesso tempo istruire. È quello che è accaduto con le storie dedicate all’arte, pubblicate in una prima tranche nel 2011 e adesso al via con una nuova serie a partire dal numero di Topolino in edicola il 1° marzo 2017. In occasione di questo lancio, la redazione di Topolino con il “Team laboratori” vuole incontrare i suoi lettori per coinvolgerli in laboratori creativi al fine di dimostrare come attra­verso il fumetto sia possibile trattare qualsiasi argomento.

Il 26 febbraio il laboratorio si terrà presso il Museo Lia della Spezia scelto in quanto è una realtà museale molto ricca e variegata, che ben si presta all’attività di intrattenimento e didattica proposta dalla redazione di Topolino. I partecipanti dovranno realizzare un maxi giornale a fumetti prendendo spunto dalla storia del mu­seo e da alcune opere ivi custodite.

Lo sceneggiatore e il disegnatore delle storie dedicate all’arte saranno presenti al laboratorio per supportare l’attività creativa.

Roberto Gagnor, piemontese. Dopo il liceo classico e gli studi universitari in Scienze della Comunicazione, Roberto frequenta un corso di cinema negli Stati Uniti e un altro di sceneggiatura organizzato dalla Rai. In se­guito si iscrive al master in sceneggiatura dell’Accademia Disney e incomincia a collaborare con la redazione di Topolino.

«Le storie a fumetti sono perfette per raccontare divertendo, far conoscere un argomento diverso dal solito… ma con il sorriso. Io quando vedo un quadro, anche molto serio, mi immagino subito le gag e le battute che metterei in bocca ai personaggi dell’opera, insomma, ne farei subito un fumetto!»

Stefano Zanchi, ligure. È un giovane disegnatore di Imperia. Dopo il diploma ha frequentato la Scuola Internazio­nale di Comics di Torino dove è entrato in contatto con i disegnatori disneyani. Nel 2012 disegna la sua prima storia “Paperino e il tassello numero uno”. «In ogni vignetta metto tutto l’impegno possibile per trasmettere la bellezza tipica dell’arte. Il mio obiettivo è trasmettere a chi legge e guarda i miei disegni, la mia stessa pas­sione divertendo ed emozionando.»

La nuova serie di storie che verranno pubblicate su Topolino, prevede una cadenza settimanale con partenza da Van Gogh per seguire con Andy Warhol, Magritte, Smilde e una storia conclusiva che vedrà Topolino e Pippo in viaggio nel futuro per salvare le opere d’arte.

Le storie pubblicate nel 2011 sono state raccolte in un unico volume, L’altro Topo – Topolino racconta l’arte, che sarà in edicola il 7 marzo 2017. Si parte dalle incisioni rupestri per arrivare all’arte contemporanea, passando per gli egizi, l’antica Grecia, il Medioevo, il Rinascimento, l’Impressionismo, il Cubismo e l’arte con­temporanea.

INFORMAZIONI UTILI
Orario: domenica 26 febbraio 2017 dalle ore 10.30 alle ore 13
Destinatari: massimo 25 partecipanti tra gli 8 e i 12 anni
Prenotazione obbligatoria: Museo “Amedeo Lia” / Tel. 0187731100 / Email: attivita.museolia@comune.sp.it
Dove: Museo “Amedeo Lia” Via Prione 234 La Spezia

Più informazioni su