laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presentazione del volume LXXXV delle Memorie dell’Accademia Lunigianese di Scienze «Giovanni Capellini», in ricordo di Tiziano Mannoni

Più informazioni su

LA SPEZIA – Il Presidente dell’Accademia Lunigianese di Studi «Giovanni Capellini», professor Giuseppe Benelli informa il gentile pubblico che nel Salone Sforza, in via XX settembre n.148, alla Spezia, il giorno venerdì 24 febbraio c.a., alle ore 17:00, sarà presentato il volume LXXXV delle Memorie dell’Accademia, in ricordo di Tiziano Mannoni dai curatori, professor Franco Bonatti e professor Riccardo Boggi.

Come ricorda il prof. G. Benelli nella sua Presentazione del volume, Tiziano Mannoni (1928-2010), accademico dal 1971 nella Classe di Scienze Naturali, Fisiche e Matematiche, per primo in Italia praticò nella sua lunga e incessante ricerca il concetto di “archeologia globale”, dando vita a un nuovo modo di concepire questa disciplina, spaziando dalla protostoria all’età medievale e post-medievale.

Il volume, che contiene anche la sua biografia e l’imponente bibliografia, accoglie i contributi di diversi autori riguardanti il territorio lunigianese. Gli interventi spaziano dalla proposta della concreta realizzazione di un museo a Filattiera (E. Giannichedda), alla relazione su una campagna archeologica svoltasi nella sella del Valoria (A. Ghiretti, M. Bazzini e M. Cavalieri). Il libro contiene un compendio degli studi sulla città di Brugnato, condotti dal tempo di Ubaldo Formentini ad oggi (M. Lallai), una ricerca sugli ospedali presenti nel territorio della Lunigiana e della Garfagnana (O. Ricci), un approfondimento su Carrara nel secolo XVI (R.M.Galleni Pellegrini), un’analisi sui primi effetti del Concilio di Trento nella diocesi di Luni-Sarzana (P. Lapi e R. Buonaguidi), un’indagine su un fatto di sangue accaduto nel 1679 nell’abbazia di Ceparana (D. Ciarlo), la presentazione di un’inedita carta topografica di Matteo Vinzoni che riguarda il paese di Groppoli (R. Boggi) e una considerazione sulla lingua con cui sono stati redatti gli Statuti Lunigianesi (G. Petracco Sicardi). Inoltre P. Pesaresi presenta alcune riflessioni sul lavoro svolto dal nostro concittadino e Accademico Guido Tonelli sul Bosone di Higgs, mentre R. Ghelfi offre una lettura del territorio attraverso gli scritti di Saverio Muratori e della sua scuola.

S’invita il pubblico a partecipare numeroso a questo momento importante del percorso di valorizzazione della cultura lunigianese condotto negli anni dall’Accademia Capellini.

Più informazioni su