laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

E Sarzana diventa la “Città della donna”

Più informazioni su

Dal 3 al 5 marzo tre giorni di eventi dedicati all’universo femminile. La II edizione del Premio Donna Città di Sarzana alla giovane imprenditrice Melissa Forti. 

SARZANA – “Lo scorso anno abbiamo premiato una figura leader dell’industria spezzina, vale a dire una donna con un grande background e un’esperienza più che trentennale alle spalle. Quest’anno abbiamo scelto di consegnare il Premio Donna Città di Sarzana a una ragazza giovane e intraprendente che ha investito sulle proprie passioni e capacità e che, dopo aver viaggiato molto, ha scelto Sarzana quale luogo da cui partire per affermarsi in poco tempo nel mondo. Premiando Melissa Forti, titolare dell’omonima tea room, abbiamo scelto di sottolineare il sostegno dell’Amministrazione alle giovani generazioni perché crediamo molto nelle loro potenzialità”.

Così l’assessore alle pari opportunità Beatrice Casini spiega le ragioni che, in occasione della Festa della Donna, vedranno l’Amministrazione consegnare il riconoscimento alla giovane imprenditrice sarzanese. Un’occasione di riflessione sull’universo femminile che, quest’anno, sarà molto più approfondita e strutturata.

Per la prima volta infatti dal 3 al 5 marzo Sarzana sarà la “Città della Donna”, con una tre giorni di eventi gratuiti organizzati alla Cittadella in collaborazione con la Cooperativa Earth.

Tante le realtà associative, artistiche, culturali, locali e nazionali coinvolte che proporranno incontri e occasioni di approfondimento sulla donna oggi: mostre fotografiche, spettacoli teatrali, laboratori formativi, esposizioni tematiche e convegni andranno a comporre il mosaico dell’evento che culminerà con la consegna del Premio “Donna Città di Sarzana” giunto quest’anno alla seconda edizione.

“La Festa dell’8 Marzo- continua Casini- è occasione di vero approfondimento sulla condizione femminile e grazie alla Cooperativa Earth siamo riusciti a organizzare un appuntamento dettagliato che ci aiuterà a ragionare sul ruolo della donna, sul cambiamento e sugli obiettivi che oggi fanno della figura femminile un’imprenscindibile protagonista del suo tempo”.

Negli spazi dedicati alle mostre, nei piani a lato del cortile d’ingresso sempre accessibili durante la 3 giorni, troveranno posto diverse esposizioni: la mostra fotografica sull’evoluzione dell’immagine della donna a cura della scuola di fotografia della maestra-fotografa genovese Giuliana Traverso; l’esposizione di sculture e raffigurazioni sui cambiamenti estetici nel corpo delle donne nella società contemporanea, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Carrara. Inoltre verrà allestita una mostra fotografica di Laura Baldini e l’esposizione di realiz- zazioni a cura dell’Associazione di Ricamo e Arti Femminili Fili di Luna. In parallelo, il Circolo Fotografico Sarzanese presenterà le realizzazioni nate da un concorso di idee sui diversi contesti socio-economici, in cui oggigiorno l’attività femminile risulta indispensabile. I convegni, vedranno alternarsi addetti ai la- vori che quotidianamente operano sul territorio, insieme a relatori provenienti da altri contesti che si concentreranno su molteplici aspetti legati alle nuove frontiere: la violenza generata all’abuso del web, le disuguaglianze socio-economiche tutt’ora presenti nei riguardi delle donne. Tra i relatori, da segnalare

la presenza di Irene Facheris, giovane psicologa dei processi sociali, decisionali e comportamenti economici, presidente della rivista online Bossy, progetto che si occupa di parità sociale, economica e politica tra i sessi. Contemporaneamente, la Rete dei Librai Sarzanesi presenterà libri e opere letterarie incentrate su grandi figure femminili del passato e del presente; nell’ampio androne saranno presenti stand e banchetti a cura delle Associazioni antiviolenza che operano nelle realtà territoriali limitrofe con momenti dimostrativi, spazio-yoga, video sui sistemi di difesa femminile, librerie, laboratori e metodi innovativi per approfondire l’odierna condizione della donna nei diversi ruoli sociali.

Non mancherà l’occasione di conoscere meglio la location dell’evento, con l’a- pertura serale venerdì 3 marzo alle 21.00 dei sotterranei della Cittadella e del MudeF: chi vorrà potrà visitare gli spazi accompagnati da due dame del XIII- XIV secolo che aiuteranno a scoprire la figura della donna in epoca medievale. Sabato 4 Marzo nella Sala delle Capriate andrà in scena OPEN (H)AIR SYM- BOLS, spettacolo di arte varia, un’interazione creativa fra musica, reading e proiezione video a cura di Paola Luciani.

La sera di venerdì 3 marzo e domenica 5 marzo a pranzo, su prenotazione, sarà possibile anche degustare un menu speciale, nella splendida cornice della Cittadella.

Info su FB cittadelladonna; www.fortezzafirmafede.it; cittadelladonna@gmail.- com Tel. +39 328 2273371. Eventi su prenotazione al 380 998 8777.

Visita guidata dei sotterranei e del MUdeF “Alla scoperta della figura della donna in epoca medievale”. Ingresso 6 €. prenotazioni al 339 4130037.

Più informazioni su