laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

«Piazza Verdi: si cerca chi ha fatto i suoi “bisogni” nelle vasche»

Più informazioni su

Maria Grazia Frijia, Fratelli d’Italia: “Ma a cosa servono 80 mila euro di telecamere se poi nessuno le controlla ed in tempo reale non viene dato l’allarme?”

LA SPEZIA – “Cosa sarebbe successo se invece di qualche “bontempone” che ha deciso di fare i propri bisogni ci fosse stata qualche “testa matta” a deturpare i costosi Archi di Buren di Piazza Verdi? A cosa serve aver speso solo recentemente ben 80 mila euro in telecamere, che si sommano ai soldi investiti già nel passato, se poi nessuno le guarda in tempo reale?” Così dichiara il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Maria Grazia Frijia in merito a quanto avvenuto recentemente in Piazza Verdi, episodio su cui ancora si sta indagando senza venire a capo del responsabile.

L’esponente del centro destra continua: “sono fermamente convinta che le telecamere sarebbero veramente utili se, attivando una cabina di regia, le immagini venissero sorvegliate 24 ore su 24 in tempo reale con la possibilità che l’allarme, rispetto ai fatti commessi sul territorio, venga dato nell’immediatezza. Così il loro fine non sarebbe solo quello di essere uno strumento di prevenzione o indagine sui reati già commessi, ma quello essenziale di controllo e repressione in tempo reale dei reati stessi”.

“Se non si procede in questa direzione rimango dell’idea che i tantissimi soldi investiti in questo senso fino ad oggi siano stati soldi dei contribuenti spezzini spesi male, con scarsi risultati in termini di prevenzione. Al contrario rimango convinta che una decisione di questa portata in combinato disposto con la ferma consapevolezza che la sicurezza si fa con maggiore presenza di uomini in divisa sulle strade, ed il caso di Piazza Verdi ne è un esempio lampante, possano essere la ricetta più giusta per dare le risposte che i nostri concittadini si aspettano in termini di legalità e prevenzione dei reati. Oggi infatti siamo di fronte ad una “goliardata”, ma domani le situazioni che saremo chiamati ad affrontare potrebbero essere ben più gravi e se vogliamo veramente prevenire contesti che potrebbero mettere seriamente a rischio l’incolumità delle persone abbiamo il dovere, come amministratori, di porre in essere tutte le condizioni possibili affinchè si mettano in campo le energie e le strategie più valide per tutelare i nostri concittadini ed anche il nostro territorio”.

“Porterò all’attenzione del Consiglio comunale la mia proposta, quella appunto di istituire una cabina di regia per il controllo del sistema di video sorveglianza presente sul territorio cittadino, mi auguro che non venga respinta a priori ma che venga attentamente valutata e presa in considerazione, e se così non fosse l’impegno è che se vincerà il centro destra alle prossime elezioni amministrative questo verrà fatto . La Sicurezza oggi è un esigenza reale anche per gli spezzini, la Sicurezza è un investimento al pari della Sanità, del Trasporto Pubblico, non è un spesa, dove c’è Sicurezza e percezione di sicurezza in una comunità c’è tutto, per questo motivo questo tema non può che essere un mio obiettivo alle prossime elezioni politiche ”, conclude Frijia.

Più informazioni su