laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia super salvezza vicina

Più informazioni su

Partita perfetta Valdagno battuto. La partita più bella della stagione regala ai rossoneri una meritata vittoria e la quasi salvezza. Ed è il miglior viatico in vista della gara di ritorno di Coppa Cers in programma sabato sempre al Vecchio Mercato, con chance incredibili di centrare la final-four visto il pari esterno dell’ andata in Portogallo. Esordio nella massima serie per Mattia Rispogliati lanciato nel finale in pista da mister Dolce. (nella foto Francesco Rossi autore di una tripletta di pregevole fattura).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – ADMIRAL VALDAGNO 6 – 3  (2 – 3)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Perroni), Rispogliati, Festa (2), Rossi (3), Sterpini, Di Donato, Dolce (1), De Rinaldis, Borsi. Allenatore Francesco Dolce.

ADMIRAL VALDAGNO : Cunegatti (Cavedon), Pallares (1), Fariza (1), Nicoletti, Montivero, Zambon, Campagnolo (1), Bertoldi, Guiotto. Allenatore Franco Vanzo.

Arbitri: Sig. Carmazzi (LU) – Sig. Giovine (SA) ausiliario Sig. Righetti (SP)

“Abbiamo messo subito la partita in discesa, sono molto contento dell’approccio alla gara che abbiamo avuto – commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita – comunque sino a che la matematica non metterà la parola fine alla pratica salvezza noi non dobbiamo mollare un centimetro, la vittoria di oggi ha confermato quanto di buono avevamo fatto nelle ultime gare, anche se personalmente ero stufo di ricevere complimenti ma non portare a casa punti, finalmente oggi oltre ad avere giocato bene, abbiamo conquistato tre punti fondamentali per la nostra classifica. Abbiamo fatto una grande prova contro la squadra più in forma del momento – continua il Presidente – un ottima formazione, creata per stare nelle parti nobili della classifica, che personalmente ho sempre accreditato come la quarta forza del Campionato: Cunegatti, Fariza, Nicoletti, Montivero e Pallares non mi sembrano poca roba, una squadra che nel girone di ritorno ha viaggiato da squadra di vertice, basti pensare che nelle 7 partite disputate aveva incamerato 5 vittorie un pareggio ed era stata sconfitta una sola volta in trasferta a Viareggio. Ora con più tranquillità possiamo pensare a Sabato prossimo – conclude Corona – abbiamo un’occasione storica ecco perché quella di sabato prossimo non sarà una serata di hockey come tutte le altre, l’incontro di sabato 11 Marzo è qualcosa di speciale. Sono certo che nella gara contro i portoghesi il nostro pubblico ci spingerà sarà il sesto uomo in pista. Mi aspetto il tutto esaurito per sostenere i nostri ragazzi a compiere questa impresa storica. Spero e mi auguro che chiunque abbia masticato anche un poco di hockey, e a Sarzana sono molti, non possa mancare a questo quarto di finale di Coppa Cers, l’equivalente dell’ Europa League del calcio, dove un successo ci spalancherebbe le porte di qualcosa di impensabile ad inizio stagione. Non succede ma se succede ..” Dopo la bella prova alla Final-Eight di Coppa Italia e nell’attesa della Coppa Cers il Carispezia Hockey Sarzana riesce finalmente a ritrovare la spinta giusta nel campionato di serie A1 superando con una bella e decisa prova il Valdagno con il punteggio di 6 a 3. Il tecnico Francesco Dolce parte con una formazione più coperta sistemando Borsi, De Rinaldis, Festa e Di Donato davanti a Corona per poi alternare tutti gli effettivi, inserendo uno scatenato Rossi e lanciando nel finale il giovanissimo Mattia Rispogliati che fa così l’esordio nel campionato della massima serie. Ma veniamo alla gara Franco Vanzo, schiera il suo starting-five titolare con Nicoletti insieme a Fariza e alla coppia d’attacco formata dal “bomber” Montivero e Pallares con Cunegatti alla difesa della porta e a disposizione Bertoldi, Campagnolo, Zambon, Guiotto e il secondo portiere Cavedon. Dolce risponde con Corona tra i pali, Di Donato, De Rinaldis, Borsi e Festa. Per la cronaca primo tempo perfetto dei rossoneri che nascondono la pallina agli avversari. E l’inizio è al fulmicotone: dopo 1’,22” Festa dalla destra lascia partire una conclusione a incrociare che batte Cunegatti. Ancora Festa protagonista all’ 8’,06”, l’attaccante Materano si inventa un gran numero partendo da dietro la gabbia veneta, porta a spasso Fariza poi si accentra e batte Cunegatti per la rete del 2 a 0. I rossoneri soffrono la reazione della formazione di Vanzo, Simone Corona si supera in almeno tre occasioni ma deve capitolare Al 17′, 41” quando Campagnolo lo sorprende con una conclusione dalla lunga distanza. Neppure il tempo di esultare per i vicentini che dopo 7” subiscono la terza rete, è il nuovo entrato Chicco Rossi che parte dalla sua metà pista e appena superato il centro pista lascia partire una conclusione che trova l’angolino alto alla destra di Cunegatti. Ancora conclusioni da una parte e dall’altra con i portieri sugli scudi sino al suono della sirena manda le squadre al riposo con il risultato di 3 a 1 a favore della formazione di Francesco Dolce. Nel secondo tempo dopo 19”, blu a Sergio Festa colpevole per il Sign. Giovine di aver colpito con una manata in volto Fariza. Tiro di prima affidato a Martin Montivero che si fa ipnotizzare da Corona che poi è protagonista nel power-play susseguente. Al ripristino della parità numerica Carispezia potrebbe chiudere la partita grazie a due tiri liberi, prima Festa colpisce il palo sulla punizione di prima concessa per il decimo fallo subito dalla formazione Valdagnese e poi Borsi al 32’,08” si fa stregare da Cunegatti sul rigore concesso per il fallo di Fariza sullo stesso Borsi. I rossoneri sono assoluti padroni della pista, sale in cattedra Chicco Rossi che mette a segno due goal spettacolari in rapida sequenza il primo al 29’,13” quando l’attaccante bassanese devia sottomisura un assist di Festa e poi 30” dopo quando parte di slancio dalla propria metà pista e dal vertice destro dell’area di rigore lascia partire una fucilata che non lascia scampo a Cunegatti. Reazione Veneta che si concretizza con la rete di Pallares al 43’,10 che sottomisura ribadisce in rete un assist di Montivero. Carispezia è brava a non far rientrare in partita la formazione di Vanzo e al 47’,18” mette al sicuro il risultato con Dolce che sfrutta uno splendido assist di Rossi, sublime la gara del Bassanese. Poi il tempo di una punizione di prima per il quindicesimo fallo sprecata da De Rinaldis e poi il rigore di Fariza per il 6 a 3 finale a poco più di un minuto dalla fine. Negli ultimi secondi il pubblico del Vecchio Mercato è tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena e poi decreta il giusto tributo alla squadra di Francesco Dolce che è ritornata a compiere una grande impresa al Polivalente. Un successo prezioso per i rossoneri che allungano dalla zona calda.

Prossimo incontro Sabato 11 Marzo al Vecchio Mercato nel ritorno dei quarti di finale di Coppa Cers contro Portoghesi del Torquel.

Più informazioni su