laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Gruppo (PD): «Chiudere il doppio mandato amministrativo con la messa in sicurezza di Acam, risultato politico gigante»

Più informazioni su

Gruppo Partito Democratico.

LA SPEZIA – “Piano di aggregazione con punti di forza inimmaginabili solo fino a pochi anni fa.

Con il piano industriale finisce la fase di austerity dell’azienda e si avvia un progetto di rilancio degli investimenti

con garanzie certe per lavoratori, città’ e servizi.

Una condizione che Acam può vantare solo grazie al percorso virtuoso che ha compiuto in questi anni e che oggi le permette addirittura di essere nelle condizioni di scegliere il partner con cui aggregarsi.

Punti fermi dell’aggregazione, l’interruzione della mobilità interna, la conferma dei livelli occupazionali attuali e l’impegno a non riversare in tariffa gli investimenti che saranno realizzati.

Queste le cifre della capacità attrattiva rappresentata oggi da Acam, azienda che 5 stelle e centro destra hanno liquidato più volte, come “battaglia persa”.

Va precisato però, che se fosse prevalsa quest’assurda considerazione, l’azienda avrebbe dovuto sottostare alla procedura dell’art. 182 bis, che prevedeva oltre ai 40 esuberi, un debito da rimborsare nel 2018 che avrebbe messo certamente a rischio il futuro dell’azienda e dei suoi dipendenti.

Nulla di tutto questo dunque, pericolo scongiurato, con il voto favorevole dei soci l’azienda lascia alle spalle il 182 bis e si avvia una fase di rilancio con una prospettiva industriale solida e di maggior respiro.

Un plauso speciale ai lavoratori, mi pare doveroso, che hanno tenuto duro, vivendo, passo passo, sacrifici e difficoltà dell’azienda.

Chiudere il doppio mandato amministrativo con la messa in sicurezza di Acam, risultato politico gigante.»

Più informazioni su