laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Primo posto per la Tarros, ora inizia un altro campionato

Più informazioni su

I bianconeri chiudono primi la regular season. Presidente Caluri: “Una soddisfazione non preventivata ad inizio stagione. Ora inizia un’altra avventura”

LA SPEZIA – Doveva vincere ed ha vinto, così il primo posto è matematico, indipendentemente dagli altri campi. Lo Spezia Tarros chiude in vetta la regular season del campionato di Serie C Silver, un risultato costruito partita dopo partita, con determinazione e sfidando anche gli infortuni; un risultato, come sottolinea il Presidente, per molti versi inaspettato: “Abbiamo iniziato questa stagione rivoluzionando quasi tutto, con una squadra composta in gran parte da giovani e con una nuova guida tecnica. Come avevamo detto subito, il nostro progetto era triennale, quindi centrare subito il primo posto è un risultato che va anche al di là delle attese. Ancor più considerando i tanti e continui infortuni a cui abbiamo dovuto fare fronte. Ora certo non vogliamo fermarci, ma sappiamo tutti che i play-off sono come un altro campionato e noi partiamo avvantaggiati perchè il primo posto ci garantisce la possibilità di giocarci le eventuali ultime partite in casa, ma svantaggiati sul fronte psicologico perchè ora siamo no quelli che hanno tutto da perdere. Al d là di come andrà, comunque, sono soddisfatto e voglio fare i complimenti ai ragazzi, a coach Padovan e a tutto lo staff tecnico”.

Coach Padovan è altrettanto soddisfatto: “Sono contento della stagione, sapevo, sapevamo tutti, che sarebbe stata una sfida, ed oltretutto il cammino è stato costellato da assenze importanti e quindi ancora più difficile. Abbiamo fatto tanto, ma in definitiva non abbiamo ancora fatto niente. Ora inizia un altro campionato”.

Guardando al confronto con l’Ardita Juventus, non si può certo parlare di una bella partita, ma di un incontro che la Tarros ha vinto con il carattere e con i nervi, facendo fronte a numerose assenze: da Russo ai primi minuti dopo un lunghissimo stop a Coari ancora alle prese con i problemi ad una mano; da chi è proprio fuori, ovvero Dalpadulo e Melley, a chi era in campo nonostante l’influenza, come Fazio.

Insomma, un altro esempio di una squadra che ha dovuto spesso fare di necessità virtù, chiedendo anche ai tanti giovani di crescere in fretta, ed avendo ottime risposte.

Ora inizia tutta un’altra storia, tutta un’altra avventura.

Ardita Juventus – Spezia Basket Club Tarros: 64 – 85 (19-25; 40-49; 54-70)

Ardita Juventus: Pietronave 2, Manica 4, Orlandi 0, Rossi 6, De Marte 5, Ferrari 8, Bongioanni 17, Lotti 6, Cevasco 0, Visca 16. All. Chiesa.

Spezia Basket Club Tarros: Russo 2, Tringale 0, Pipolo 10, Visigalli 26, Santoni 17, Manzini 2, Coari 2, Fazio 8, Kuntic 15, Canti 3. Coach Padovan.

Più informazioni su