laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Alla Carispezia Arquati non riesce l’impresa: Battipaglia vince 69-67

Più informazioni su

Per decretare la squadra vincitrice è servito un overtime. Prova di carattere e grinta, ma non è bastata.

È stata una battaglia. Lunga. E a conquistarla è stata Battipaglia, che sul parquet del suo caldissimo PalaZauli si aggiudica tutta la posta in palio. Il 69-67, maturato dopo un tempo supplementare, rispecchia perfettamente l’andamento della partita: sempre in bilico, equilibrata, avvincente. La Carispezia Arquati esce dunque sconfitta dalla Campania e torna in Liguria con l’amaro in bocca, nonostante una prestazione tutta grinta e cuore, ma purtroppo non è bastata. Valeria De Pretto, mattatrice con 22 punti, si conferma sempre di più tra le migliori giocatrici italiane del momento, mentre Renata Brezinova ha coadiuvato la numero 8 bianconera con 20 punti.

Coach Barbiero parte con Bacchini in quintetto, e l’inizio delle bianconere è da incorniciare: un 7-0, poi diventato 13-2, che sembra promettere bene. A funzionare sono la difesa e la transizione spezzine, che permettono di costruire il break. Ma Battipaglia non ci sta e risponde con un parziale di 16-5, chiuso sulla sirena del primo quarto da una tripla di Sotiriou, portandosi sul 18 pari.

Nella seconda frazione Battipaglia continua a martellare, mentre la Carispezia Arquati si perde un po’ per strada, incocciando contro la zona campana e contro una difesa che rallenta l’attacco spezzino, reo di forzare troppi tiri in situazioni critiche senza far circolare il pallone. Sotiriou è la vera spina nel fianco delle bianconere, autrice di 12 punti nel primo tempo, mentre Williams esce alla distanza. La Treofan tocca anche il +9 sul 33-24, prima che una tripla sulla sirena di Bacchini riavvicini le spezzine sul -6.

Al rientro dagli spogliatoi la Cestistica è più pimpante e reattiva, ricuce subito il divario e si porta in parità col duo De Pretto-Premasunac, prima di venire rispedita addirittura a -8 dalle campane. Ma da qui comincia un’altra mini-partita, che vede la Carispezia Arquati tenere botta e rispondere colpo su colpo: ancora De Pretto, assieme a Brezinova, guidano le bianconere fino al -1 di fine terzo quarto.

L’ultima frazione è un susseguirsi di emozioni, con le due compagini che se la giocano punto a punto. Battipaglia conquista addirittura un nuovo +5, ma la tenacia delle spezzine è encomiabile: una straordinaria De Pretto continua ad essere l’incubo della Treofan, che non riesce a trovare un modo per arginarla; una sua tripla e due liberi portano alla parità a quota 60. Le campane segnano due liberi, a cui risponde Striulli con la stessa moneta. Sul 62 pari c’è bisogno dell’overtime.

Il supplementare si apre con due liberi ed una tripla di tabella di Battipaglia, che vola sul +5. La risposta, parziale, arriva dal 2/4 dalla lunetta di De Pretto, che accorcia sul 67-64. La Treofan segna nuovamente e riconquista lo stesso vantaggio, ma la tripla di Brezinova porta le spezzine sul -2. Questo sarà anche l’ultimo canestro dell’incontro: Striulli sbaglia la tripla del sorpasso, mentre Williams sbaglia gli ultimi due tiri liberi. Finisce 69-67 per Battipaglia, ed è davvero un peccato perché le ragazze di coach Barbiero hanno dato davvero tutto e avrebbero meritato miglior fortuna.

Le campane ora vanno ad 8 punti in classifica e aumentano il margine dalle bianconere, che diventa di 4 lunghezze. Il sogno dei play-off è matematicamente svanito, mentre per sperare nei play-out bisogna mantenere questo distacco, ond’evitare la retrocessione diretta. Ma continuando su questa strada e con questo lavoro, si può essere fiduciosi. Il prossimo impegno sarà anche l’ultimo casalingo in stagione regolare, contro San Martino di Lupari, formazione d’alta classifica.

TREOFAN BATTIPAGLIA 69-67 CARISPEZIA ARQUATI LA SPEZIA (18-18, 33-27, 48-47, 62-62)

BATTIPAGLIA: Orazzo, Chicchisiola ne, Porcu 3, Verona 12, Trimboli, Policari ne, Williams 27, Trucco 2, Vella, Hamilton Carter 4, André 6, Sotiriou 15. ALL. Riga.

LA SPEZIA: Striulli 8, Nori 4, Aldrighetti ne, Corradino 2, Premasunac 8, De Pretto 22, Brezinova 20, Bacchini 3, Linguaglossa, Carrara ne. ALL. Barbiero.

Più informazioni su