laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Presidi della montagna

Più informazioni su

Un servizio sociale e una base logistica per tanti escursionisti spezzini.

LA SPEZIA – Il bellissimo ed impegnativo trekking sulle dorsali bianche appenniniche, compiuto nei giorni scorsi da un gruppo di sportivi del Mangia Trekking, ha evidenziato ancora una volta quanto sia importante che in montagna si possano trovare sempre dei luoghi di riferimento, dei veri e propri “ presidi”. Così mentre l’associazione sostiene la loro importanza, torna a ricordare ad esempio, quando il signor Paolo Giannarelli titolare della base logistica del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano, per escursionisti e cercatori di funghi, situata sul Passo del Cerreto, vedendo una mattina, nel parcheggio antistante il proprio esercizio di ristorazione, due auto ricoperte di neve, preoccupato, allertò alcuni del Mangia Trekking, i quali provvidero poi a recuperare alcuni giovani colpiti dal freddo, bagnati e gelati, che senza le adeguate attrezzature, avevano voluto vivere un’esperienza notturna estrema, da grande nord. Dove soltanto il raggiungere il tepore del locale sul Passo del Cerreto, consentì a quei giovani di asciugarsi, e la somministrazione di adeguate bevande calde riuscì a riportare sul loro viso il giusto colore e la serenità.

Tante volte, l’associazione ha vissuto esperienze analoghe sul territorio, ed ha raccolto tanti piccoli aneddoti, che ben dimostrano e confermano che questo “ presidio ”, come valorizzato anche dall’ Ente Parco Nazionale dell’Appennino tosco emiliano, sia una importante e sicura base di appoggio, di tante attività, in attraversamento dei crinali appenninici o di svalicamento, in diversi cammini, lungo le direttrici tra il mar Ligure e la Pianura Padana. Un luogo ove matura la fiducia tra gli esperti del territorio, dove attingere anche preziosi consigli sulle attività in ambiente. Infatti il locale della famiglia Giannarelli è divenuto nel tempo, un riferimento per tutti coloro che frequentano la montagna appenninica, che nell’area tra la Nuda, l’Alpe di Succiso ed il monte Casarola, si affaccia sul mar Ligure. Dove nel tempo tra l’associazione ed i gestori si è consolidata una significativa amicizia, un sentimento fondato sulla semplicità, la fiducia e la conoscenza del territorio. Lassù dove un negozio, una trattoria, non sono soltanto un esercizio commerciale, ma sono soprattutto un servizio sociale per le comunità, una importante risorsa che deve essere sempre difesa e sostenuta.

 

Più informazioni su