laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Tirreno – Adriatico: il giovane talento Eduard Grosu 8° dopo una lunga volata, Alan Marangoni ancora in fuga

Più informazioni su

Una brillante volata di Eduard Grosu vale la top ten di giornata al giovane velocista #OrangeBlue che chiude 8° nello sprint vinto da Gaviria su Sagan. Un buon piazzamento per il velocista rumeno lanciato dal team NIPPO Vini Fantini, che al suo 3° anno nella categoria Professional conquista la sua 4^ top ten in volata del 2017. Sono invece più di 550 i km di fuga collezionati da Alan Marangoni al termine della sesta tappa della Tirreno-Adriatico.

Civitanova Marche, 13 marzo 2017.

Volata doveva essere e volata è stata, ma la sesta tappa dellaTirreno-Adriatico non è stata affatto scontata come avrebbe potuto. Vince Fernando Gaviria (Quick Step Floors) su Peter Sagan (Bora – Hansgrohe), con un brillante Eduard Grosu che nonostante un “buco” all’ultima curva è riuscito a chiudere di forza e sprintare raggiungendo l’ottavo posto di giornata, dimostrando una gran gamba in grado di chiedere in solitaria molti metri allo scoperto e lasciando la sensazione di poter fare ancora meglio con più fortuna all’uscita dall’ultima curva.

Ad aprire le danze di questa movimentata tappa è Alan Marangoni, che ancora una volta si lancia nella fuga di giornata, ripresa a meno di 10km dal traguardo. Quando la fuga aveva circa 2’30’’ di vantaggio un passaggio a livello ha ostacolato il gruppo portando il vantaggio dei fuggitivi a 5 minuti. La giuria decide di bloccare i fuggitivi a metà della salita del primo GPM per “pareggiare” i conti, ma i fuggitivi non ci stanno a mollare e il caparbio Alan Marangoni viene ripreso al suo 560° km di fuga complessivo di questa Tirreno-Adriatico. Negli ultimi km la corsa si infiamma, ci prova Vincenzo Nibali tallonato da Marco Canola e iniziano un susseguirsi di scatti da parte di molti corridori, che tuttavia non compromettono l’esito previsto del finale: la volata.
Eduard Grosu, 25 anni, giovane velocista lanciato dal team NIPPO Vini Fantini, al suo terzo anno nella categoria Professional è chiamato al salto di qualità. Dopo il secondo posto alle spalle di Kristoff al Tour of Oman, oggi ci ha riprovato cogliendo la sua 4^ top ten tra i big della velocità.

Sul traguardo, rammaricato, commenta così la volata: “Sono felice per la mia gamba, sento di essere in forma nonostante le cadute e gli acciacchi la condizione c’è e guardo fiducioso alla Milano-Sanremo di sabato. Oggi all’ultima curva un corridore davanti a me ha fatto il buco sganciandosi dal treno ho dovuto spendere molto per rientrare sullo sprint riuscendo a rimontare sino all’8° posto.”

Domani ultima tappa di un’emozionante Tirreno-Adriatico, a S. Benedetto del Tronto la cronometro individuale conclusiva. Sabato 18 marzo il team sarà atteso dalla classicissima di Primavera, la Milano-Sanremo.
CLASSIFICA di tappa. 

1 – GAVIRIA Fernando – Quick-Step Floors

2 – SAGAN Peter . Bora – Hansgrohe

3 – STUYVEN Jasper – Trek – Segafredo

4 – TRENTIN Matteo – Quick-Step Floors

5 – DEBUSSCHERE Jens – Lotto Soudal

6 – VIVIANI Elia – Team Sky

7 – THWAITES Scott – Dimension Data

8 – GROSU Eduard Michael Nippo – Vini Fantini

9 – ROUX Anthony – FDJ

10 – ROELANDTS Jurgen – Lotto Soudal

Image

Più informazioni su