laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Guerri: “Serve un fronte ampio per liberare la nostra città dalla classe politica che la tiene in ostaggio”

Più informazioni su

Giulio Guerri – consigliere comunale Lista Civica “Per la Nostra Città”.

LA SPEZIA – “La giunta Federici ha amministrato in modo disastroso e i partiti che l’hanno sostenuta appaiono allo sbando, divisi da rancori reciproci e lotte di potere interne. Questa situazione – che pure da un lato mette ancora più in evidenza la necessità vitale di mandare a casa tutta questa classe dirigente – tuttavia non è sufficiente a creare le premesse affinché le prossime elezioni amministrative possano segnare la svolta di cui la nostra città ha bisogno. Il rischio, in queste elezioni, è che, ancora una volta, possa scaturire un voto non incentrato sul valore delle persone, del loro reale impegno e delle loro idee al servizio della città  (come dovrebbe avvenire quando si parla di elezioni comunali) ma condizionato in modo significativo da logiche para-clientelari, da aprioristiche e generiche preferenze di marchio e dalla scelta di tanti cittadini indignati di auto-annullarsi non recandosi alle urne. È evidente che, se così sarà, per la classe politica che da decenni tiene in ostaggio in modo tentacolare la nostra città, rimarranno alte le possibilità di riuscire – seppur magari in modo più sofferto che in passato – nell’impresa di conservare il potere. Credo che l’unico rimedio utile a scongiurare questo pericolo consista nella costruzione di un fronte ampio il più possibile, al quale partecipino e nel quale possano riconoscersi tantissimi spezzini che, guardando non ai partiti ma alle condizioni in cui si trova la nostra città, vogliano liberarla in nome di un’alternativa di governo affidata a persone capaci e che ponga al centro i cittadini, i loro problemi e le speranze di cambiamento e sappia tracciare una rotta di risveglio, di rilancio e di rinascita sui temi del lavoro, della tutela della salute e dell’ambiente, della cultura, del decoro e dell’efficienza dei servizi. La scelta che vari soggetti hanno fatto o si apprestano a fare, di auto-isolarsi per mirare a una rendita di posizione legata al proprio logo, non toglie argomenti e potenzialità a questo progetto, ma anzi rende ancora più evidente come un destino migliore per la nostra città sia realizzabile solo in presenza di un impegno diretto e forte da parte dei cittadini. È questo il progetto in cui credo fermamente e per il quale sono pronto ad impegnarmi.”

Più informazioni su