laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Camere di Commercio e Ufficio Scolastico in campo per l’alternanza scuola lavoro

Più informazioni su

Mercoledì 22 marzo alla Borsa Valori di Genova un  workshop dedicato a scuole, studenti, associazioni di categoria, ordini professionali e imprese.

GENOVA – Far diventare l’impresa uno degli attori principali della formazione degli studenti. E’ uno degli obiettivi della riforma della scuola avviata nel 2015, che ha esteso a tutti gli istituti superiori, e non più solo quelli tecnico-professionali, una nuova alternanza scuola-lavoro, aumentando il numero delle ore di tirocinio all’interno di imprese, enti e studi professionali.

Per questo motivo, la Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia, La Spezia e Savona, la Camera di Commercio di Genova e l’Ufficio scolastico regionale hanno chiamato a convegno mercoledì 22 marzo alle 15 nel Palazzo della Borsa Valori di Genova, scuole, studenti, associazioni di categoria, imprese e ordini professionali di tutta la Liguria per far decollare insieme la nuova alternanza.

Ad aprire i lavori saranno i presidenti della Camera di commercio di Genova, Paolo Odone, e della Camera Riviere di Liguria, Luciano Pasquale,  l’assessore regionale alla formazione e alle politiche giovanili, Ilaria Cavo, e il direttore dell’Ufficio scolastico per la Liguria, Rosaria Pagano. Seguiranno gli interventi del segretario generale della Camera di Genova, Maurizio Caviglia, del referente dell’Ufficio scolastico regionale, Benedetto Maffezzini, del referente di Infocamere, Giuseppe Tomaino, del delegato del rettore dell’Università di Genova per l’orientamento, Marco Giovine, e del responsabile del servizio Orientamento dell’Agenzia Lavoro Formazione Accreditamento della Regione Liguria, Furio Truzzi. Chiuderanno l’incontro le testimonianze di imprese e studenti che hanno già sperimentato l’alternanza.

“Come sancito dalla riforma varata dal governo, le Camere di commercio sono chiamate a potenziare il loro ruolo sul fronte dell’alternanza scuola-lavoro”, commenta il presidente della Camera di commercio Riviere di Liguria, Luciano Pasquale. “Si tratta di un obiettivo ambizioso che presuppone investimenti complessi in termini di sensibilità, impegno e risorse umane e organizzative dedicate, al fine di consentire alle imprese di diventare un punto di riferimento culturale e formativo per la scuola e favorire le prospettive di ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”.

Per interpretare al meglio questo ruolo, le Camere di Commercio hanno sviluppato un portale nazionale (Registro per l’alternanza scuola lavoro), che permette di mettere in comunicazione le imprese che offrono tirocini con le scuole che li chiedono. L’iscrizione delle imprese al portale è gratuita e può anche essere effettuata d’ufficio, su richiesta, dalla Camera di Commercio. Le imprese che assumono gli studenti già ospitati in alternanza scuola lavoro possono usufruire degli sgravi fiscali previsti dalla legge di bilancio 2017.

Più informazioni su