laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Il Gruppo Crédit Agricole Cariparma con BankMeApp vince il Premio ABI per l’innovazione 2017

Più informazioni su

MILANO – Il Gruppo Crédit Agricole Cariparma conferma la sua attenzione verso il mondo del digitale con la vittoria del Premio ABI per l’Innovazione 2017, consegnato oggi a Milano durante il Forum ABI Lab.

Il Gruppo ha trionfato nella categoria “Innovazione per il cliente retail: la banca per la famiglia e i giovani” grazie a BankMeApp, un’applicazione mobile per smartphone che, unica nel panorama italiano, si rivolge ad adolescenti e genitori per consentire loro gestire a distanza le prime finanze, affrontando in maniera concreta ed efficace le tematiche dell’educazione finanziaria e della gestione del denaro.

Il prodotto è il risultato di un Hackaton Internazionale organizzato da Crédit Agricole, con l’obiettivo di selezionare un’idea innovativa da realizzare nei servizi finanziari destinati ai giovani.

Per i genitori il grande vantaggio è quello di riuscire a supportare i propri figli aiutandoli a conquistare la propria indipendenza economica attraverso un servizio di “parental control”.

Per gli adolescenti (13-17 anni) l’opportunità è quella di iniziare a fissare obiettivi di risparmio, chiedere una sorta di paghetta online ai genitori attraverso un’apposita chat e inviare dei soldi agli amici attraverso il circuito Jiffy, integrato nella App.

La App è stata sviluppata con le interfacce dedicate “Teens” e “Parents”, sarà scaricabile gratuitamente e per utilizzare le funzioni post-login è necessario aver sottoscritto l’offerta multicanale Nowbanking Privati, il servizio di Internet Banking del Gruppo Crédit Agricole Cariparma. Per i Teens infine, la App sarà collegata al Conto VYP Teen, offerta a canone gratuito dedicata ai clienti in fascia 13-17 anni.

Nel 2017 il progetto verrà realizzare anche in altre banche del Gruppo Crédit Agricole a livello internazionale.

Il Gruppo Crédit Agricole è impegnato in una profonda trasformazione digitale, che si riflette negli investimenti previsti nel Piano a Medio Termine fino al 2019: più di 600 milioni di euro destinati in gran parte alla digitalizzazione e all’innovazione dei servizi, con un’offerta mirata a mettere le esigenze dei clienti sempre più al centro delle proprie attività.

Più informazioni su