laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Spezzino ucciso in Nuova Zelanda: si chiamava Pierclaudio Raviola: assicurati alla giustizia i presunti tre aggressori

Più informazioni su

NUOVA ZELANDA –  Uno spezzino, da tempo residente in Nuova Zelanda, è stato assassinato dopo un’aggressione, a scopo di rapina, avvenuta nella notte di giovedì scorso.

La vittima si chiamava Pierclaudio Raviola. Il grave fatto di sangue è avvenuto nella serata di venerdì scorso in un parcheggio di un centro sportivo di Christchurch in Nuova Zelanda. La dinamica dell’omicidio è ancora avvolta nel mistero. Quello che è certo è che Raviola è astato avvicinato da alcuni rapinatori che lo hanno colpito alla testa forse con un corpo contundente.

Lo spezzino, al momento dei soccorsi da parte delle forze dell’ordine locali, era ancora vivo ma è morto dopo il ricovero in ospedale. Gli investigatori hanno arrestato tre persone: Deborah Jean Tihema 38 ANNI, Robert Jetson Cyle, 20, e un ragazzino di 16 anni.accusate di omicidio. Gli inquirenti stanno cercando testimoni che possano avere visto una Toyota Vitz di color oro, presente quella notte nel parcheggio del centro sportivo.

La prematura scomparsa di Raviola ha suscitato profonda impressione alla Spezia e in particolare nei Comuni delle Grazie e di Ortonovo dove era molto conosciuto e benvoluto. Da tutti viene ricordato per il carattere estroso, pieno di vita, sorridente. Pierclaudio Raviola lascia un figlio. La famiglia della vittima, in queste ore di dolore, è assistita dall’ambasciata italiana a Wellington.

Più informazioni su