laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Carispezia Sarzana vince e spera nei play off

Più informazioni su

Un successo meritato contro il Giovinazzo, con due gol di Sergio Festa e una bella tripletta firmata dal mister Dolce. Carispezia Sarzana chiude nel migliore dei modi la corsa casalinga in campionato battendo la formazione pugliese. Un successo che lascia i rossoneri in piena corsa per raggiungere i play-off scudetto. Peccato che Carispezia abbia ingranato solo nel finale di stagione giocando benissimo.(nella foto Francesco Dolce festeggiato da Festa e De Rinaldis autore della tripletta che ha chiuso la gara).

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA – A.F.P. GIOVINAZZO 5 – 3  (2 – 1)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Perroni), Ungari, Festa (2), Rossi, Sterpini, Di Donato, Dolce (3), De Rinaldis, Borsi. Allenatore Francesco Dolce.

A.F.P. GIOVINAZZO : Sanchez (Lanza), Depalma, Dagostino, Romero (3), Antezza, Marzella, Mastropasqua. Allenatore Angelo Depalma

Arbitri: Sig. Galoppi (GR) – Sig. Brambilla (MZ) ausiliario Sig. Minonne (LU)

“Sono incredulo di quello che sta succedendo, è qualcosa di unico, di incredibile commenta un contentissimo presidente Maurizio Corona a fine partita “una squadra partita per salvarsi e che ora si trova ad un passo da play-off, alla final four di Coppa Cers e che ha già disputato la final eight di Coppa Italia, che sta giocando un grandissimo hockey e che sta divertendo i propri tifosi. Questi siamo noi, giornata dopo giornata, con umiltà e basso profilo. Ora siamo consapevoli di essere una grande squadra e questo lo abbiamo confermato anche oggi”. Un successo meritato contro il Giovinazzo, con due gol di Sergio Festa e una bella tripletta firmata dal mister Dolce. Carispezia Sarzana chiude nel migliore dei modi la corsa casalinga in campionato battendo la formazione pugliese. Un successo che lascia i rossoneri in piena corsa per raggiungere i play-off scudetto. Infatti il Monza ha pareggiato 5-5 con il CGC Viareggio mentre il Trissino ha battuto il Sandrigo già retrocesso con il punteggio di 7 a 2 mentre il Valdagno in anticipo aveva perso 7 a 2 a Lodi. Per il settimo ottavo posto si deciderà tutto nell’ultima giornata, sabato 22. Per lasciare aperta la porta degli spareggi i rossoneri dovevano assolutamente battere i pugliesi. E così è stato. La squadra di ha meritato ben oltre il risultato. Protagonisti Festa e Dolce autori il primo di una doppietta e l’altro di un tris d’autore . Carispezia avrebbe potuto arrotondare ulteriormente ma la bravura di Sanchez e l’imprecisione dei rossoneri hanno fatto il resto. Peccato che Carispezia abbia ingranato solo nel finale di stagione giocando benissimo, ma in vista della semifinale di Coppa Cers del 29 Aprile, si può ben sperare nel miracolo europeo.“C’è un po’ di rammarico perché tutti sappiamo che se avessimo iniziato a giocare così qualche partita prima non ci sarebbe stata storia per conquistare i play off, adesso noi ci speriamo, dobbiamo andare contro il fanalino di coda già retrocesso del Sandrigo che non dobbiamo però sottovalutare e aspettare i risultati da tre piste, sperando che almeno da due arrivino buone notizie commenta il portiere Simone Corona a fine partita – Stasera era una partita difficile loro si giocavano tutto. Poi hanno l’ultima partita in casa dove sarà difficile fare risultato per loro, perché sale un pò di pressione vista l’importanza della posta in palio, oltretutto dopo la vittoria del Cremona di questa sera sono obbligati a vincere. Tornando alla gara di stasera è stata difficile, non ci siamo demoralizzati quando abbiamo subito la rete del 2 a 2 e poi alla fine è stata una festa. Poi parlando della Coppa Cers e del finale di stagione il portiere rossonero si sbilancia “Io dico che il Barcelos dovrà stare attento come dovrà stare attento la nostra contendente se andremo ai play-off.” Ma veniamo alla gara Massimo Depalma, schiera il suo starting-five titolare con lo stesso Depalma insieme a Dagostino e alla coppia d’attacco formata dal “bomber” Emiliano Romero e Antezza con Sanchez alla difesa della porta e a disposizione Marzella, Mastropasqua e il secondo portiere Lanza. Dolce risponde con Corona tra i pali, Rossi, De Rinaldis, Borsi e Festa. Per la cronaca, partita da subito molto bella. L’avvio di gara è favorevole ai padroni di casa che al 4’,12” con Festa passano in vantaggio, l’attaccante materano si accentra da sinistra verso destra e poi lascia partire una conclusione che trova il sette alla destra del portiere Pugliese. Il Giovinazzo non si scompone e inizia a macinare gioco, sorretto dalla classe di Antezza e dalle giocate del bomber Romero. Corona è miracoloso in almeno quattro occasioni, dall’altra parte Sanchez non è da meno. All’ 11’,24” la formazione di mister De Palma trova il pari. Romero ruba palla a Borsi e si invola tutto solo verso Corona, il giocatore rossonero per recuperare la sfera, spinge l’attaccante argentino che cade a terra. L’arbitro Brambilla, vicino all’azione, concede il tiro diretto ai Giovinazzesi, senza cartellino. Si occupa della trasformazione lo stesso Romero che batte Corona e porta il parziale sul risultato di 1 a 1. Ancora conclusioni da una parte e dall’altra con i portieri sugli scudi. A meno di un minuto dal suono della sirena Carispezia ritorna in vantaggio, Rossi lascia partire una conclusione che viene respinta da Sanchez, Festa riprende la sfera e con una conclusione a mezza altezza gonfia la rete Giovinazzese, mandando le squadre al riposo con il risultato di 2 a 1 a favore della formazione di Francesco Dolce. Tantissime occasioni nel secondo tempo con Carispezia che avrebbe potuto arrotondare ulteriormente, ma la bravura di Sanchez e l’imprecisione dei rossoneri hanno fatto il resto. Dopo 10’,40” della ripresa Romero ha gelato il pubblico del “Polivalente” con un gol fortunoso, di rimpallo. L’attaccante argentino da dietro porta ha fatto carambolare la sfera sul piede di Festa che si è insaccatata alle spalle di Corona. A questo punto si è scatenato Francesco Dolce. Il mister, in rapida successione, ha messo a segno le tre reti che hanno permesso a Carispezia di incamerare questi preziosissimi punti in chiave play-off. Al 41’,05” l’attaccante rossonero riceve da Borsi e mette la sfera alle spalle di Sanchez che fino a quel momento con una serie di incredibili interventi aveva tenuto la porta nella seconda parte di gara imbattuta. Poi al 43’,12” Dolce, porta Carispezia sul doppio vantaggio ricevendo la sfera ancora da Borsi. Al 45’,28” terza rete del bomber/mister viareggino che riceve palla da Festa e di prima intenzione dal limite dell’area gira la sfera alle spalle di Sanchez. Gloria nel finale ancora per Romero che a meno di un minuto dal fischio finale ruba palla a Borsi e si invola tutto solo verso Corona e batte l’estremo Sarzanese, con le tre reti segnate, l’attaccante argentino si riporta prima nella classifica marcatori del campionato di serie A1. Ultimi secondi con il pubblico del Vecchio Mercato tutto in piedi ad accompagnare i suoi eroi al suono della sirena per poi decretare il giusto tributo alla squadra di Francesco Dolce che ora vuole provare a conquistare ai play-off.

Prossimo incontro Sabato 22 Aprile al Palasport di Sandrigo alle ore 20,45 contro l’ Hockey Sandrigo.

Più informazioni su