laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Escursioni senza barriere con il progetto “Un sentiero per tutti”

Più informazioni su

LA SPEZIA – È stata presentata questa mattina presso la Chiesetta degli Alpini di S. Antonio, in località Telegrafo alla Spezia, la carrozzina joelette che permetterà il trasporto su sentieri di persone con mobilità ridotta o in situazione di handicap, acquistata grazie al contributo della Fondazione Carispezia nell’ambito del progetto “Un sentiero per tutti” realizzato dal CAI – Club Alpino Italiano della Spezia con il sostegno del Comune della Spezia e del Consorzio “Il Cigno”. Hanno presentato l’iniziativa gli assessori del Comune della Spezia Mauro Bornia e Laura Ruocco, Giulia Micheloni consigliere di amministrazione Fondazione Carispezia, Laila Ciardelli presidente del CAI La Spezia Gianmarco Simonini responsabile sentieristica CAI La Spezia e Silvano Zaccone del Consorzio “il Cigno”.

La joelette è una speciale carrozzella da fuori-strada ad una sola ruota con sospensione e freno che viene tenuta da due accompagnatori medianti appositi bracci anteriori e posteriori, permettendo la pratica di escursioni su stradine e sentieri a persone con problemi deambulatori. Il suo acquisto segna la prima tappa del progetto “Un sentiero per tutti” promosso dal CAI, che aspira a rendere percorribili a tutti i sentieri intorno all’area del Colle del Telegrafo, situato entro il Parco Nazionale delle Cinque Terre, per raggiungere località quali Campiglia, il Santuario della Madonna di Montenero, il forte Bramapane e altre destinazioni lungo i percorsi dell’Alta Via del Golfo (AVG), Alta Via delle Cinque Terre (AV5T) e Sentiero Liguria (SL).

Al termine della cerimonia di presentazione, che ha visto gli interventi dei rappresentanti delle realtà che hanno contribuito al progetto, è stato percorso il sentiero che conduce dalla Chiesetta degli Alpini al Colle del Telegrafo: un tragitto di circa 1 km inagibile con una normale carrozzina, ma che può essere percorso con facilità dalla joelette che d’ora in avanti sarà a disposizione degli escursionisti.

Più informazioni su