laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Finalmente vittoria! La Carispezia Arquati espugna Battipaglia per 59-61

Più informazioni su

Serie playout impattata sull’1-1, che ora si sposta al PalaSprint col fattore campo a favore delle spezzine.

E finalmente l’impresa riesce! La Carispezia Arquati espugna infatti il PalaZauli di Battipaglia per 59-61 grazie ad una prestazione tutta grinta e cuore. Questa volta le ragazze spezzine hanno veramente raccolto tutte le energie necessarie per conquistare una vittoria importantissima, che permette loro di impattare la serie sull’1-1 e di guadagnarsi il fattore campo a favore. Quella in terra campana è stata un’altra partita equilibratissima, sempre in bilico, magari non perfetta tecnicamente, ma molto gradevole ed entusiasmante. Per le bianconere da rimarcare la doppia-doppia di Nina Premasunac (15 punti e 10 rimbalzi), ma anche la bella prestazione di Renata Brezinova, decisiva nei momenti caldi del finale.

Come nelle due gare precedenti al PalaZauli, la Carispezia Arquati approccia bene il match, trascinata da Nina Premasunac: la giocatrice era mancata in gara-1 perché limitata dai falli, ma in questo inizio di partita è autrice di 7 punti, che portano al +7 (5-12). Poco dopo, un piazzato di Corradino porta le spezzine a costruire il massimo vantaggio (+10) sull’8-18, prima di subire il grintoso rientro delle campane. A fine primo quarto finisce 12-18 per le bianconere.

Battipaglia entra meglio in campo nella seconda frazione, e mette la freccia grazie ad un parziale di 13-4: Spezia, senza De Pretto in panchina condizionata dai falli, subisce la difesa più aggressiva della Treofan, che alza invece le percentuali al tiro. A metà tempo viene poi espulso coach Barbiero per doppio tecnico, e sembra piovere sul bagnato per le bianconere. Da qui però scatta la reazione, sotto la guida del vice allenatore a Tommaso Della Godenza: Benic infila cinque punti consecutivi, Premasunac continua ad essere una spina nel fianco di Battipaglia, e si arriva all’intervallo lungo sul 29-33 spezzino.

Nel terzo quarto la partita si mantiene punto a punto, bella, equilibrata ed intensa: per la Treofan si scatena Verona, autrice di 9 punti nella frazione, mentre per le spezzine è De Pretto a spingere le sue compagne. Battipaglia rimette la testa avanti sul +2 con un canestro di Williams, a cui rispondono Linguaglossa e Bacchini, prima che di nuovo la stessa Williams s’inventi la tripla del pareggio a quota 50 prima della sirena.

A 10 minuti dalla fine del match, tutto è ancora in bilico, ma le campane entrano in campo con piglio più convinto delle spezzine. Complici alcune perse banali e un fallo antisportivo in contropiede fischiato a Bacchini, la Treofan conquista il +4 (55-51) con canestro di Porcu. De Pretto fa 1/2 ai liberi, Linguaglossa timbra e riavvicina Spezia sul -1, ma Battipaglia non ci sta e sprinta nuovamente, sempre con Verona e Williams. È il 59-55, e questi saranno gli ultimi canestri delle ragazze di coach Riga. A meno di tre minuti dalla fine, le bianconere gettano il cuore oltre l’ostacolo, alzano l’intensità difensiva, arginano la straordinaria Verona, e rosicchiano punti su punti, nonostante la bassa percentuale nei tiri liberi. Brezinova fa -1, Premasunac dalla lunetta impatta, poi ancora la ceca segna da sotto canestro. È vantaggio spezzino a un minuto dalla fine. Battipaglia ha in canna l’ultimo tentativo, ma arriva un’infrazione di 24 secondi, chiaramente condizionata dall’arcigna difesa della Carispezia Arquati. Sull’azione successiva, Striulli va in lunetta, fa un’incredibile 0/2, ma una strepitosa Brezinova cattura il rimbalzo e fa circolare il pallone lontano da maglie campane. Finisce 59-61, per la gioia spezzina. Sabato e martedì prossimi gare 3 e 4 al PalaSprint.

TREOFAN BATTIPAGLIA 59-61 CARISPEZIA ARQUATI LA SPEZIA (12-18, 29-33, 50-50)

BATTIPAGLIA: Orazio 2, Chicchisiola n.e., Porcu 3, Verona 20, Trimboli n.e., Policari 2, Williams 18, Trucco 8, Vella n.e., Hamilton Carter, André 4, Sotiriou 2. ALL. Riga.

LA SPEZIA: Striulli 7, Nori 2, Aldrighetti n.e., Corradino 2, Premasunac 15, De Pretto 10, Brezinova 11, Bacchini 5, Benic 5, Linguaglossa 4. ALL. Barbiero.

Note: espulso Barbiero per doppio tecnico; Sotiriou uscita per 5 falli.

Più informazioni su