laspezia.cronaca4.it - La Spezia News in Tempo Reale

Arbaspàa srl alla BIT di Milano: grande successo per lo stand LiguriaTogether

Più informazioni su

LA SPEZIA – L’unione fa la forza: a dimostrare che il famoso adagio è sempre valido, l’esperienza dello stand LiguriaTogether, che ha ottenuto un ottimo riscontro nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo in programma dal 2 al 4 aprile a FieraMilanoCity di Milano. Suddivisi in sei diverse postazioni, in oltre cinquanta fra operatori del settore, consorzi ed enti, sono stati impegnati in tre intense giornate di lavori durante le quali hanno incontrato potenziali clienti in arrivo da tutto il mondo: Giappone, Spagna, Stati Uniti, Germania, Svezia, Canada, Brasile, Danimarca, sono solo alcuni dei paesi che hanno dimostrato un forte interesse per la Liguria e i suoi immensi tesori, iniziando a gettare le basi per proficui rapporti commerciali. Anche Arbaspàa srl, il tour operator di Manarola specializzato nel settore incoming che dopo 15 anni ha raddoppiato aprendo una nuova sede spezzina, ha preso parte alla BIT: Catherina Unger, titolare e fondatrice insieme ad Eugenio Bordoni, ha incontrato in quest’ambito trentacinque operatori, e dopo aver partecipato con assiduità alle scorse edizioni, ha salutato con favore quella targata 2017: “Abbiamo avuto un ottimo riscontro – ha commentato alla chiusura – : il nostro stand è stato gettonatissimo, ha riscosso un notevole interesse e mi sento di dire che quest’anno è stato ottimo sotto il punto di vista della riuscita”.

La scommessa di questa realtà, che hanno creduto nella Bit e hanno voluto con convinzione prender parte alla fiera dopo che la Regione Liguria ha fatto marcia indietro riguardo l’annunciata partecipazione, cancellando un appuntamento ormai consolidato, si può dire vinta, grazie anche all’appeal garantito dalla qualità degli espositori presenti insieme ad Arbaspàa: Comune di Moneglia, sistema Turistico La Spezia, West Liguria Hotels&Residence, Consorzio Liguria Together.  Oltre alla canonica distribuzione di materiali informativi e agli incontri B2B, nello stand LiguriaTogether sono stati offerti prodotti tipici del territorio, dall’inossidabile pesto a vini pregiati, passando per deliziosi dolci. “E’ stata davvero un’esperienza positiva lavorare tutti insieme – ha sottolineato Catherina Unger – : in questo modo abbiamo mostrato la nostra professionalità e le attrattive della Liguria a 360 gradi, e siamo stati premiati. Per noi la BIT non si poteva saltare, e abbiamo avuto ancora una volta conferma della sua valenza. Questo modo di operare sarà sicuramente da ripetere in futuro”. Da non dimenticare il ruolo delle studentesse dell’Istituto Alberghiero di Lavagna, una delle quali impegnata in uno stage presso Arbaspàa, che hanno assistito gli espositori durante i lavori e hanno potuto confrontarsi con questo palcoscenico internazionale unico.

Più informazioni su